Notizie di Ravenna su cronaca, politica, cultura

Domenica 26 Marzo 2017

La vignetta

Sexy Belen a Sanremo: aveva gli slip o no?
Il nostro Costantini racconta il mistero

Il disegnatore di fama internazionale e collaboratore di Ravenna&Dintorni non risparmia una frecciata alla showgirl argentina  

Il tormentone sullo spacco del vestito di Belen a Sanremo - aveva gli slip o no? - non è sfuggito al tratto pungente di Gianluca Costantini, disegnatore ravennate di fama internazionale tra i collaboratori di Ravenna&Dintorni.

In molti spazi di discussione su internet – su tutti Facebook e Twitter – è da ieri sera che non si parla d'altro. Per quei pochi che ancora non sapessereo cosa è successo, un breve riassunto: Belen Rodriguez, showgirl argentina ospite al festival della canzone, è scesa dalla scalinata sul palco dell’Ariston con un abito dallo spacco a dir poco vertiginoso. Spacco che ha permesso ai milioni di italiani davanti alla tv di notare la farfalla tatuata proprio sull'inguine. Lei sul palco ha però rassicurato il pubblico: «Ce li ho, ce li ho», ha detto stuzzicata dalla Canalis.

Costantini sul sito internet www.graphicjournalism.org ha postato una vignetta che definire velenosa è dire poco, e che vi mostriamo qui accanto.

Nella gallery allegata all'articolo anche le tanto discusse foto hot di Belen a Sanremo.

16 - 02 - 2012
© riproduzione riservata

guarda le foto

commenti

jfsebastian 16 Febbraio 2012
la televisione italiana restituisce quel che le si chiede, ne più ne meno, diversamente 15MLN di pecore non guarderebbero sanremo nel 2012, col massimo rispetto per i restanti 45 MLN che non lo guardano, come scriveva oggi philippe daverio sul corrierone

materico 16 Febbraio 2012
Al vetriolo ? A me sembra misogina e anche un po' fascista questa vignetta.

jfsebastian 16 Febbraio 2012
e.a.b. concordo, la pruderie è nell'occhio di chi guarda certamente più di chi si fa guardare, in questo senso la tv restituisce quel che le si chiede, ma si può vivere egregiamente anche senza sanremo. trovo vomitevole fingersi più evoluti di belen puntandole il dito e bollandola di zoccolaggine, come se il mondo non fosse pieno di gente 'perbene' e rispettabilmente mutandata che ne fa di ogni.. scommetto che il merendero pacciani sia sempre uscito di casa perfettamente mutandato, ma non li riterrei per questo più frequantabile e di migliore esempio per le generazioni future di quanto non sia belen. se belen prospera in italia è perchè ce la meritiamo, con e senza mutande, come il sanremo nazional popolare che strappa applausi per il celentano che in puro stile fascista auspica la immediata chiusura delle testate giornalistiche della cei.. io sono ateo, e per nulla amico della cei, ma fanno più danno alla nobile causa della laicità le stupide parole di celentano che non l'arretratezza culturale della stragrande maggiornaza della chiesa cattolica

jfsebastian 16 Febbraio 2012
fascistissima vignetta, il vetriolo conserviamolo per volare più alti..

jfsebastian 16 Febbraio 2012
giangrandi mi risulta fosse in quota margherita, quindi un cattolico, per bilanciare come al solito, una poltrona a me ed una a te

luca rosetti 16 Febbraio 2012
fiumi di denaro pubblico speso non tanto per la valorizzazione della musica e cantanti, ma nella speranza che i super pagati di turno tocchino i maroni a qualcuno, girino senza mutande, si esprimano in soliloqui deliranti e offensivi contro tutto e tutti.......una ulteriore immagine negativa di questo stato sganherato dove sta prevalendo la deriva morale e sociale....ma come sempre gl'italiani hanno quello che si meritano........un altro grande figurone "mondiale"......avanti popolo!

McArdal 16 Febbraio 2012
Quale stupore? Da un sacco di anni il pubblico televisivo italiano eleva a star artistiche gente che non sa fare nulla. Si diventa famosi per aver scor... e ruttato o scopato davanti alle telecamere del GF e, sempre davanti alle stesse telecamere, per essersi vantati di aver fatto boc...ini a mezza questura di Ravenna. Cosa vogliamo ora? Queste persone sono riverite e rispettate proprio per quello che hanno fatto e dichiarato.

materico 16 Febbraio 2012
Il tema è e rimane per me la vignetta, più volgare della stessa volgarità che si contesta all'esibizione di Belen, la quale, se potesse, avrebbe tutto il diritto di controbattere all'autore con un "Ma troia, vallo a dire a tua sorella!".

donnarosa 16 Febbraio 2012
Questa volta quoto peterstillman. Mara Cavallari

enrico bonfatti 16 Febbraio 2012
Peter sono completamented'accordo, una vignetta di pessimo gusto, non fosse altro perché a Ravenna non mancano spunti interessanti su cui esercitare il giornalismo di denuncia sociale, anche quello esplicitato con la grafica. Denunciare gli intrallazzi locali (e non mancano gli argomenti neppure questa settimana) sarebbe stato cool, prendersela con le mutande di Belen é parà-cool. E.B.

Emma 17 Febbraio 2012
maschilismo allo stato puro, pessimo

Pemulius 17 Febbraio 2012
Da Costantini ci si aspettava qualcosa di un po' più sottile.

born free 17 Febbraio 2012
La vignetta non solo è volgare è anche offensiva. Se Belen ha messo in mostra tanta parte della propria pelle e con estrema naturalezza, l'avrà fatto per ragioni che si possono capire, ma comunque lo ha fatto davanti a milioni di italiani e non nelle stanze private di chissà quale villa del potere. mi risulta che l'ex presidente della provincia fosse un "petalo" P.P.I. della margherita

Torodà 17 Febbraio 2012
fossero questi i problemi di ravenna e dell'italia...

mattpu 17 Febbraio 2012
"tratto pungente"??? "vignetta velenosa"?? Banalità volgare un tanto al chilo forse...

ajejebradzo 17 Febbraio 2012
quoto jfsebastian

mattpu 23 Febbraio 2012
Piuttosto non è che sta per uscire il nuovo libro di Costantini?

lascia un commento

Non ti sei ancora registrato? Registrati ora e lasciaci il tuo commento.

Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Copia qui questo codice* :3688

 

I campi con * sono obbligatori.
Registrandomi accetto le condizioni d'uso di Ravenna & Dintorni.

 

Accedi con il tuo account

Email
Password

Password dimenticata?
Inserisci qui sotto la tua mail e premi il pulsante Recupera

Email

 
Copyright © Reclam Edizioni & Comunicazione - Viale della Lirica, 43 - 48124 Ravenna - www.reclam.ra.it
Credits: progetto e sviluppo di G&M Network Srl - Filosofia e Tecnologia Web - www.gemnetwork.it