Notizie di Ravenna su cronaca, politica, cultura

Sabato 25 Febbraio 2017

la svolta

Arriva l'ok dal Consiglio di Stato
per la centrale a biomasse di Russi  

Il sindaco esulta: "Investimento da 120 milioni di euro
Ora parte il rilancio per aziende ed economia locale"

Dopo otto anni dalla chiusura dell'Eridania di Russi il Consiglio di Stato ha confermato la legittimità degli atti approvati dalle istituzioni Regione, Provincia, Comune per la riconversione dell'ex-zuccherificio. Viene ribaltata così definitivamente la decisione del Tar che aveva accolto il ricordo di cittadini e associazioni e sospeso il progetto per tutelare i vicini siti culturali della Villa Romana e di Palazzo San Giacomo.

Ora il sindaco Sergio Retini esulta perché "si conclude positivamente una vicenda centrando tutti gli obbiettivi portati avanti dall'Amministrazione. L'investimento sarà di oltre 120 milioni di Euro. Ora parte davvero la fase di lavoro per le aziende e per l'economia locale".

"Gli obiettivi del programma di mandato - dice il sindaco nella nota - quali lo sviluppo della nuova area produttiva Sant'Eufemia, lo svincolo dell'autostrada, la realizzazione della viabilità accessoria, gli interventi per l'ampliamento della scuola materna di Godo, la realizzazione della palazzina per il Centro Paradiso, l'investimento su palazzo San Giacomo, la valorizzazione delle zone umide e di tutte le altre compensazioni previste sono oggi a portata di mano. Insomma Lavoro e Lavoro: quello di cui oggi c'è veramente bisogno".

11 - 02 - 2014
© riproduzione riservata

commenti

RockinInTheFreeWorld 12 Febbraio 2014
O si inquina, o non si mangia. Duecent'anni di illuminato capitalismo ci hanno portato a questo.

ABqualcosa 12 Febbraio 2014
quoto Rock e aggiungo: le eventuali future bonifiche saranno a carico dei cittadini "avvelenati"

danny 12 Febbraio 2014
Si intende per biomassa "la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acquacoltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani". Non vi sta bene? Riempite le discariche e annusate (però fatele fare sotto casa vostra visto che vi piacciono)

RockinInTheFreeWorld 12 Febbraio 2014
@danny. Dici a me? Stai parlando con me? Qual è il tuo problema? Ti sembra che io abbia criticato la centrale a biomasse? Mangiati un panino e rilassati.

OrsoTibetano 12 Febbraio 2014
Chiamasi Inceneritore qualsiasi impianto a combustione, a prescindere da quello che brucia... tutto da stabilire cosa brucerà Russi, l'inceneritore lo si potrebbe spostare a casa di Danny, in maniera che possa respirare per bene i fumi che ne usciranno???

OrsoTibetano 12 Febbraio 2014
Matteucci, un uomo un programma... In regione non vogliamo più bruciare i rifiuti delle altre regioni... e allora perché un nuovo inceneritore???

Matteo Mattioli 12 Febbraio 2014
Un ringraziamento particolare ai sindacati di base che hanno difeso strenuamente l'inceneritore. Grazie davvero, un altro bell'esempio da ascrivere agli altri raggiunti in questi ultimi anni.

Patrizio 13 Febbraio 2014
Finalmente il via libera, se non si investe il territorio muore. Poi detto tra noi che difficoltà può creare ai siti culturali?

OrsoTibetano 13 Febbraio 2014
Uno che fa una domanda simile è sicuramente un diversamente intelligente, di quelli non in grado di capire le risposte, inutile quindi tentare di farlo, sarebbe tempo sprecato!

AMa 14 Febbraio 2014
Meno male, il buonsenso ha prevalso, ma come al solito con tempi allucinanti.

Signo 14 Febbraio 2014
Cavoli Orso, ti è proprio scesa la catena eh? Almeno una volta avevi degli argomenti, ora pari un grillino.

OrsoTibetano 14 Febbraio 2014
gli argomenti continuo ad averli, sarebbe sprecato scriverli per chi non vuol capire!

lascia un commento

Non ti sei ancora registrato? Registrati ora e lasciaci il tuo commento.

Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Copia qui questo codice* :1727

 

I campi con * sono obbligatori.
Registrandomi accetto le condizioni d'uso di Ravenna & Dintorni.

 

Accedi con il tuo account

Email
Password

Password dimenticata?
Inserisci qui sotto la tua mail e premi il pulsante Recupera

Email

 
Copyright © Reclam Edizioni & Comunicazione - Viale della Lirica, 43 - 48124 Ravenna - www.reclam.ra.it
Credits: progetto e sviluppo di G&M Network Srl - Filosofia e Tecnologia Web - www.gemnetwork.it