Notizie di Ravenna su cronaca, politica, cultura

Martedì 28 Marzo 2017

il caso

Parziale dissequestro alla Bunge

Piano della società per ridurre le emissione odorose moleste. Due
amministratori indagati per getto pericoloso di cose in continuazione

La Procura di Ravenna ha deciso il parziale dissequestro della Bunge Italia spa, il colosso industriale specializzato nella trasformazione dei semi e con sede legale in via Baiona a Porto Corsini, nell'area del polo chimico ravennate, sequestrato sabato mattina dai carabinieri di nucleo Investigativo e Noe (con conseguente blocco della produzione in 72 ore) a causa dei persistenti cattivi odori che avevano indotto su diversi cittadini dell'area nausee, senso di vomito e problematiche respiratorie.

La misura, notificata nel pomeriggio di mercoledì (23 novembre) in seguito a specifica istanza degli avvocati della spa, prende evidentemente atto del piano della società per ridurre le emissioni odorose moleste. In relazione all'inchiesta, due amministratori della Bunge risultano indagati per getto pericoloso di cose in continuazione.

Secondo le prime verifiche scattate dopo alcuni articoli di stampa, la causa dei cattivi odori potrebbe essere inquadrata nella lavorazione di semi oleosi di soia con emanazione di gas maleodoranti. (Ansa.it)

24 - 11 - 2016
© riproduzione riservata

commenti

lascia un commento

Non ti sei ancora registrato? Registrati ora e lasciaci il tuo commento.

Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Copia qui questo codice* :3027

 

I campi con * sono obbligatori.
Registrandomi accetto le condizioni d'uso di Ravenna & Dintorni.

 

Accedi con il tuo account

Email
Password

Password dimenticata?
Inserisci qui sotto la tua mail e premi il pulsante Recupera

Email

 
Copyright © Reclam Edizioni & Comunicazione - Viale della Lirica, 43 - 48124 Ravenna - www.reclam.ra.it
Credits: progetto e sviluppo di G&M Network Srl - Filosofia e Tecnologia Web - www.gemnetwork.it