L’OraSì torna al successo piegando Ferrara al termine di un’autentica battaglia

Basket A2 / In difficoltà nel primo quarto, i giallorossi si ricompattano strada facendo e al Pala De André regolano la Bondi grazie alle ottime prove di Cardillo, Jurkatamm e Gandini

Ravenna-Ferrara 71-67
(15-18, 29-34, 47-47)
ORASI’ RAVENNA: Laganà 5, Smith 23, Cardillo 7, Masciadri 6, Hairston 8, Montano 8, Jurkatamm 12, Gandini 2. Ne: Rubbini, Seck, Baldassi, Tartamella. All.: Mazzon.
BONDI FERRARA: Panni 8, Swann 15, Calò 3, Molinaro 10, Fantoni 15, De Zardo 6, Mazzoleni 4, Liberati 6, Conti. All.: Bonacina.
ARBITRI: Yang Yao, Ferretti e Martellosio.
NOTE – Ravenna: tiri da due 17/43, da tre 8/19, liberi 13/18, rimbalzi 31. Ferrara: tiri da due 15/35, da tre 7/22, liberi 9/10, rimbalzi 35.

Smith

Adam Smith ha trascinato l’OraSì al successo su Ferrara

Al termine di 40 minuti di autentica battaglia l’OraSì supera la Bondi Ferrara (71-67) e torna al successo al termine del girone di andata, chiuso a in perfetta media inglese. Ravenna, in difficoltà nella prima frazione, ha avuto il merito di ricompattarsi e conquistare un prezioso successo con l’apporto davvero di tutti, con una menzione speciale però per il gladiatore Cardillo e il baby Jurkatamm nel momento-chiave, mentre l’esperienza di Gandini è stata decisiva nel finale.

FAMILA – HOME MRT2 14 – 20 03 19

Aprono le ostilità quattro punti di Smith, risponde dall’altra parte Swann ed è subito testa a testa (12-13 all’8’) . Ferrara trova più soluzioni offensive a cavallo dei due quarti e prova la fuga (15-23), rafforzando la sua posizione con una tripla di Liberati (17-28), la sesta su otto tentativi della Bondi nei primi 13’. Ravenna va in confusione e ne approfittano gli ospiti (19-32 al 15’), però cinque punti consecutivi di Montano riavvicinano l’OraSì. Smith e Laganà accorciano ancora fino al -5 all’intervallo lungo. Alta tensione nel terzo quarto, l’OraSì lotta su ogni palla ma non sempre trova la soluzione migliore in attacco, Ferrara però perde lucidità e anche tanti palloni. La tripla di Smith dopo un rimbalzo di Gandini riporta allora Ravenna a contatto (44-45), segna Fantoni poi altra tripla di Adam per il pari sulla terza sirena.

Si riparte con due triple di Jurkatamm che spaccano il match (53-47), gioco da tre di De Zardo, tripla di Montano per fiaccare una Bondi che sembrerebbe ormai allo stremo (58-50) ma capace di reagire con Fantoni prima di un’altra prodezza di Jurkatamm. Errori da entrambe le parti nel finale ancora combattutissimo. Liberi di Swann (64-62), uno su due per Cardillo sempre dalla lunetta poi prodezza di Gandini che ruba palla e manda ancora Cardillo a canestro (67-62). Non si arrende la Bondi che gioca da tre con Panni (68-65), sbaglia Ravenna, fallo ’obbligato’ su Panni (68-67) a nove secondi dalla fine. Fallo su Smith che fa uno su due (69-67), Cardillo e Gandini rubano palla, il secondo in lunetta non sbaglia (71-67), esultanza al De Andrè.

FOND LUCE SPETTACOLO 25 03 BILLB TOP 15 – 25 03 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19