24 – Vispistrelli, serpi e rane

Mausoleo Di TeodericoIl Mausoleo di Teoderico è un monumento di superba bellezza; tuttavia nei secoli passati non sempre è stato oggetto di cure particolari.
Nell’opera del Buonamici, La metropolitana di Ravenna, edita nel 1748, viene descritto nel pieno del suo degrado: «Annessa a questo Tempio vedesi ora una rustica fabbrica talmente a lui unita, che ne ricopre non piccola parte, ed essa serve per uso d’ortolani, e simili uomini di campagna; e per mezzo d’essa si passa al piano superiore, che solo oggidì è praticabile, e si sale ancora sopra alla Tazza di marmo, che lo ricopre; all’intorno poi i colmamenti, (…) n’hanno una porzione sepolta, ed ora si vede interrato per la quinta parte in circa della totale sua altezza (…). La Porta del piano inferiore si vede turata per quattro quinti di sua altezza, ed un uomo ben incurvato, e quasi boccone solo vi può entrare; la entro non si vede, che rottame di pietre, vispistrelli, serpi, e rane, che si sono eletta questa nobile stanza; al di fuori poi i vari sterpi, virgulti, e spini ne ricoprono buona parte, ed altra ne nascondono, e deformano le molte erbe, ed ellere, che vi nascono, e serpeggiano intorno; non v’ha memoria, che fosse, per quanto ci è noto, ristaurato giammai, bensì pare, che siasi fatto il possibile per ruinarlo».
Fortunatamente la sepoltura del re Goto, dal settecento ad oggi, è stata oggetto di restauri e la possiamo ammirare in tutto il suo splendore. Giusto dispiace non poter più salire… «sopra alla Tazza di marmo, che lo ricopre».
Immagine di Giorgio Wenter Marini, 1921.

TORNERIA IN LEGNO CP BILLB TOP 30 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20