Figli di due mamme o di babbi tra Parlamento e Comuni

Eccolo un punto in comune, in questo bailamme parlamentare. Lo fa in qualche modo notare Sinistra per Ravenna che chiede al sindaco, in pratica, di fare come l’Appendino a Torino (M5S): iscrivere all’anagrafe i figli delle coppie omogenitoriali che di fatto non sono però riconosciuti dalla legge. Una di quelle fughe in avanti delle amministrazioni, quando il parlamento nazionale resta indietro, che abbiamo visto anche in passato su altri temi. Un atto politico che serve per dare una spinta, insomma. E dire che, peraltro, i numeri per approvare una legge del genere forse potrebbero addirittura esserci tra Pd e M5Stelle. Ma l’impressione è che questa, almeno a breve, non sarà una priorità del Parlamento, allora forse non è male che lo diventi per i Comuni.

leggi gli altri Bomboloni
WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20