La fatica dell’opposizione

Qualcuno di fatto l’aveva messo in conto fin dall’inizio e lo aveva ampiamente annunciato, qualcuno ha raccontato di essersene andato senza subire pressioni (anche se non ha convinto proprio tutti…), qualcuno parla di impegni inderogabili e improcrastinabili. Insomma, che sia per ragioni politiche o personali, tre dei quattro candidati sindaci alle ultime amministrative si sono dimessi dal consiglio comunale (e del quarto si hanno notizie, va detto, piuttosto sporadiche). A riprova, forse, che fare il consigliere di opposizione non è né una passeggiata, né un privilegio. A questo punto, toccherà chiedere al decano Ancisi il segreto della sua incrollabile perseveranza…

leggi gli altri Bomboloni