Lezione magistrale sulla città

Mentre si discute di dove collocare 4 panchine o quanto sia sensato e coerente il nuovo Poc adottato dal Comune per la pianificazione urbanistica, Ravenna ha ospitato una lezione magistrale dei filosofi Massimo Cacciari e Rocco Ronchi sulla realtà e il destino della città contemporanea. Una di quelle rare occasioni in cui lo sguardo del pensare e del prefigurare passa dalla dimensione dell’ombellico a una visione alta e “satellitare” di come è nata, di come si è evoluta e dove potrebbe portarci la dimensione urbana e il nostro senso dell’abitare. Un po’ come ci rammenta il noto proverbio orientale della luna e il dito, del saggio e dello stolto. I due studiosi non hanno dato soluzioni, ma posto interrogativi e nuovi punti di vista che potrebbero essere illuminanti non solo per chi si occupa di città per mestiere – amministratori, progettisti, imprenditori – ma anche per tutti gli altri abitanti. Ciò che è urbano, per migliorare ed essere ben governato, forse ha bisogno di orizzonti di convivenza più vasti e prospettive meno rigide e più elevate, ben oltre gli indirizzi di tecniche, norme, controlli. Il video del dialogo fra Cacciari e Ronchi è disponibile sulla pagina Facebook di “Casa Premium”, la rivista della società editoriale Reclam, che ha organizzato la serata.

leggi gli altri Bomboloni