Fra Abruzzo e Romagna, due Trebbiano a confronto

A confronto due Trebbiano il primo è il “Trebbiano d’Abruzzo” 2010, dell’azienda “Valentini “ dove si percepisce una nota minerale quasi salmastra in apertura a ricordare il gheriglio dell’ostrica. Le note di agrumi si ritrovano al naso e al palato insieme a sfumature di nocciola e caffè, su un finale di erbe aromatiche. Al palato è importante, di corpo e ricco di gusto.

Dall’altra parte, il Trebbiano dell’azienda “Ballardini” con il suo “Trebbiano di Romagna” 2019 subito fresco, immediato con piacevoli sentori di frutta fresca e floreale bianco mentre al palato, è dinamico, appena sapido e dissetante. Due Trebbiano, buoni e per usi diversi. Il primo per piatti di carne bianca o formaggi semi stagionati. Il secondo per le crudità di pesce o insalate estive.

Come vedete non c’è un vino migliore dell’altro ma solo la giusta collocazione a tavola.

COOP START UP BILLB 16 – 31 01 21
CONSAR BILLB 07 – 24 01 21