Dal mare ai bambini, tutto molto surreale

Questo periodo surreale fortunatamente continua a regalarci anche momenti divertenti.
Per esempio:

– Mare/1. La Regione il 12 maggio: “Gli stabilimenti balneari possono riaprire il 18 maggio”.
La Regione il 16 maggio: “Gli stabilimenti balneari possono riaprire il 25 maggio”.
La Regione il 21 maggio: “Gli stabilimenti balneari possono riaprire il 23 maggio”.

– Mare/2. Il protocollo della Regione: «Si può giocare a racchettoni in singolo».
La federazione tennis due giorni dopo l’apertura degli stabilimenti balneari rassegnati a eliminare quasi del tutto i campi: «Si può giocare a racchettoni anche in doppio».

– Bambini/1. Il sindaco lancia un appello mondiale per poter riaprire il 28 maggio nidi e scuole materne.
Il 28 maggio, però, nidi e scuole materne non riaprono.
Dalla Regione arriva comunque perlomeno il via libera per i centri estivi già a partire dall’8 giugno.
Il Comune di Ravenna però li farà iniziare, quelli comunali, solo il 1° luglio.

– Bambini/2. Con la fase 2 nessuno ha capito bene come comportarsi con i giochi nei parchi, ma i bambini, a Ravenna, pian piano hanno iniziato a staccare i nastri bianco-rossi che li delimitavano e a riprenderne possesso, indisturbati, praticamente ovunque.
Il Comune, non potendo più ignorare la questione, li riapre ufficialmente quando ormai erano già di fatto riaperti. La bietta è che ora dovrà pulirli tutti i giorni.

– Sport/1. In piscina si dovranno avere almeno 7 metri quadrati. Ok basta, fa già ridere così.

– Sport/2. Calcio, il Ravenna dopo quasi quattro mesi di sospensione potrebbe tornare in campo per una sola partita. Se perde retrocede nei dilettanti. Nonostante ovviamente mancassero altre 11 partite di campionato. Che però nessuno vuole giocare.

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20