Si finge senza famiglia per accoglienza: 15enne straniero denunciato con due cugini

Troppo ordinato e ben vestito per essere appena arrivato dall’Albania: i poliziotti l’hanno pedinato dopo l’uscita dal commissariato e hanno scoperto il piano orchestrato dai parenti maggiorenni che già erano stati accolti dai servizi sociali

La polizia ha denunciato una donna

Era troppo ordinato e indossava vestiti troppo puliti e stirati per essere appena arrivato da solo dall’Albania come dichiarava. È stato questo il dettaglio – unito al timbro di ingresso sul passaporto risalente a un mese prima – che ha insospettito i poliziotti del commissariato di Faenza quando un 15enne albanese nei giorni scorsi si è presentato chiedendo accoglienza perché senza familiari in Italia. E in effetti le indagini hanno accertato che l’adolescente era in realtà seguito da due cugini maggiorenni che l’avevano dettagliatamente istruito sul percorso da compiere per entrare nella rete di accoglienza per minori stranieri non accompagnati. Tutti e tre sono stati denunciati per tentata truffa aggravata ai danni del Comune di Faenza.

CONAD BIRRA POETA HOME MRT2 24 – 26 06 19

Per scoprire la realtà dei fatti gli agenti hanno fissato con il minorenne un finto appuntamento per il giorno successivo per esaminare la sua richiesta. E appena il giovane ha lasciato gli uffici di polizia l’hanno pedinato. Dopo poche centinaia di metri è stato contattato da altri due ragazzi albanesi e tutti hanno raggiunto la stazione ferroviaria montando su un treno per Bologna. Gli altri due accompagnatori, come detto, al controllo si sono poi rivelati due ventenni albanesi residenti a Forlì e Faenza, cugini del 15enne e a loro volta ospiti per anni e sino alla maggiore età dei servizi sociali del comune manfredo.

La prassi emersa già in altri casi indagati riguarda quasi sempre minori  di origine albanese che si presentano al commissariato dichiarando di essere soli e non aver parenti in Italia, mettendo così in moto una procedura di legge che prevede il loro affidamento ai servizi sociali del Comune: li prendono in carico dando loro fino alla maggiore età vitto, alloggio, assistenza sanitaria, una istruzione scolastica ed infine la frequenza di corsi di formazione e avviamento al lavoro con costi economici a carico delle casse pubbliche.

CINEMAINCENTRO – CINEMADIVINO HOME BILLB MID1 19 06 – 21 07 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
COFARI HOME LEAD MID2 24-30 06 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19