«Passavo da lì un minuto prima, poi mi sono nascosto in un ristorante»

Parla il grafico Roberto Pasini, molto conosciuto a Ravenna dove ha vissuto per anni. Si trova a Strasburgo per aiutare un amico a traslocare

Pasini Strasburgo

La foto twittata da Pasini che ritrae i momenti dopo l’attentato

Ha sentito quelli che in un primo momento gli erano sembrati dei botti, poi ha capito e si è nascosto dalle persone che hanno sparato mercoledì sera ai mercatini di Natale di Strasburgo. Questo è il racconto che Roberto Pasini, grafico di origine veneta che ha vissuto diversi anni a Ravenna dove ha lasciato molti amici, ha fatto a “Repubblica”. Il 38enne stava passeggiando tra i mercatini – «ero lì un minuto prima» – e poi si è nascosto subito in un ristorante. Da lì ha visto arrivare i gendarmi  ed è stato uno dei primi a dare su Twitter la notizia dell’attentato: «Sono a Strasburgo, credo in mezzo ad un’attentato. Sparano. Ma sono al sicuro». Proprio dal ristorante in cui si è rifugiato ha parlato con il quotidiano. Pasini non abita a Strasburgo ma a Parigi. Sta però aiutando un amico a traslocare, per questo si trova nella città al confine con la Germania.

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19