Lavori al ponte sulla Ravegnana: dal 4 marzo modifiche alla circolazione stradale

Si apre il cantiere su Ponte Assi, che attraversa il Montone. Per cinque mesi senso unico alternato per tutti, comprese biciclette e pedoni. Poi per tre mesi traffico interrotto

Percorsi Alternativi

Inizieranno a marzo i lavori sul ponte della Ravegnana che attraversa il fiume Montone, conosciuto come ponte Assi. Lunedì 4 la ditta assegnataria potrà cominciare ad apprestare il cantiere e successivamente inizieranno i lavori. In una prima fase dei lavori, della durata di circa cinque mesi, sono previste modifiche alla circolazione viaria attraverso l’istituzione di un senso unico di circolazione per tutti i veicoli (comprese le biciclette) e i pedoni, relativamente al solo ponte Assi con direzione dalla periferia verso il centro città. Sarà installata segnaletica temporanea in loco per tutte le relative deviazioni, suggerite nella planimetria pubblicata qui sopra. Terminata la prima fase dei lavori, ci saranno poi tre mesi di interruzione totale del traffico. 

L’introduzione del senso unico sul ponte Assi comporterà la modifica di alcuni servizi di trasporto pubblico locale, in particolare delle linee 3, 156 e 159 che transitano sul percorso. Saranno garantite le fasce orarie per l’ingresso e l’uscita degli studenti dalle scuole. Per i dettagli dei nuovi percorsi provvisori si rimanda alle schede e alle mappe pubblicate sul sito di Start Romagna.

«Si è optato per tale soluzione viabilistica – scrive il Comune – valutandola come quella in grado di determinare le minori ricadute negative possibili, a partire dalla consapevolezza che i lavori sono necessari per la messa in sicurezza del manufatto e quindi per l’incolumità pubblica, nonché inseriti in una programmata e già avviata attività di monitoraggio di tutti i ponti, con prove di carico, manutenzioni e adeguamenti».

Il progetto, del valore di 700mila euro, prevede interventi di ripristino tecnologico e risanamento strutturale dell’impalcato per ristabilire la funzionalità dello stesso e togliere le limitazioni di portata a 40 tonnellate attualmente vigenti. Si procederà poi al taglio dei cordoli continui che sorreggono il guard-rail al fine di sostituire gli appoggi delle travi. A completamento dell’opera è previsto il rifacimento della raccolta e convogliamento delle acque meteoriche, la ripavimentazione stradale e la sostituzione dei guard-rail esistenti.

LEGACOOP PROGETTO DARE INNOVATORI BILLB TOP 24 01 – 06 02 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 01 22
REGIONE ER VACCINI BILLB 14 12 21 – 31 01 22