Telecamere sulle divise: gli agenti della polizia locale hanno un occhio in più

Si chiamano bodycam e filmeranno gli interventi più complicati. Il comandante Rusticali: «Aumentano sicurezza e trasparenza per operatori e cittadini»

Cervia Bodycam

Si chiamano bodycam e sono vere e proprie telecamere agganciabili alla divisa delle forze dell’ordine per riprendere ciò che vede l’agente. La polizia locale di Cervia ne avrà a disposizione otto, occhi elettronici hi-tech che consentono riprese video e audio attivabili direttamente dall’agente, con registrazione in alta definizione. Le piccole telecamere, che saranno utilizzate dal personale operativo adeguatamente formato,  sono munite di un obiettivo grandangolare ad ampio spettro e di sensori infrarossi che ne consentono l’utilizzo anche al buio; inoltre sono resistenti a polvere, acqua e urti, in modo da poter essere utilizzate in qualsiasi contesto.

L’obiettivo con cui è stato deciso di introdurre il sistema è di garantire una maggior sicurezza per gli agenti negli interventi più complessi per rischio e contesto di approccio, ma anche maggior trasparenza sull’operato del personale stesso. Una particolare attenzione è stata rivolta alla tutela della privacy: le bodycam sono ben visibili sulla divisa degli agenti e le registrazioni sono crittografate, in modo da poter essere visionate e salvate solo dal personale in possesso delle credenziali di accesso di sicurezza. Il Comune di Cervia fa sapere che «ricerche e sperimentazioni condotte in Inghilterra, Stati Uniti e altre città italiane hanno evidenziato gli aspetti positivi nell’utilizzo delle bodycam».

Soddisfatto il comandante Sergio Rusticali: «L’utilizzo delle bodycam è positivo sia per il nostro personale che per i cittadini, che sono maggiormente portati a mantenere un comportamento corretto; riducono i falsi reclami, aumentano le ammissioni di colpevolezza e diminuiscono la necessità dell’utilizzo della forza da parte degli operatori, con una funzione deterrente. In sostanza – conclude Rusticali – garantiscono maggiori margini di sicurezza, professionalità e trasparenza richiesti da entrambe le parti».

Anche il corpo della Municipale di Ravenna nei mesi scorsi aveva annunciato l’avvio di una sperimentazione con la stessa strumentazione.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
CENTRALE LATTE CESENA BILLB 25 – 31 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21