Omicidio Ilenia Fabbri: la figlia chiede ancora di incontrare il padre

Per la terza volta, dopo le prime due “bocciature”. Avvio del processo il 6 ottobre

29750145 1678291992238210 7760969619512500665 O

Arianna Nanni e il padre Claudio, figlia e marito di Ilenia Fabbri

Arianna Nanni, figlia 21enne della vittima e dell’uomo, Claudio Nanni, inquadrato quale mandante del delitto, ha chiesto di potere incontrare il padre in carcere all’indomani della chiusura delle indagini con un giudizio immediato. Si tratta – come riportato dalla stampa locale – della terza richiesta in tal senso che la giovane ha fatto al magistrato ravennate tramite il suo legale Veronica Valeriani.

Le precedenti due erano state bocciate anche perché la 21enne rappresenta uno dei testimoni chiave per l’omicidio della madre Ilenia Fabbri, la 46enne sgozzata il 6 febbraio scorso nel suo appartamento di Faenza.

Di recente la ragazza ha manifestato l’intenzione di costituirsi parte civile anche contro il padre, il meccanico faentino 54enne Claudio Nanni, appunto, in carcere a Ravenna (difeso dall’avvocato Francesco Furnari), oltre che contro il sicario reo confesso, il 53enne Pierluigi Barbieri alias lo Zingaro nato a Cervia ma ultimamente domiciliato nel Reggiano e ora in carcere a Forlì (difeso dall’avvocato Marco Gramiacci).

Intanto il presidente della Corte d’Assise di Ravenna Michele Leoni ha anticipato l’avvio del processo al 6 ottobre fissando altre tre date fino a metà novembre. Secondo le indagini della Polizia coordinate dal Pm Angela Scorza, il movente del delitto è economico: Nanni avrebbe cioè voluto sottrarre alla moglie da cui si stava separando, la sua quota di patrimonio coniugale. (Ansa).

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24