Firmato un protocollo contro le infiltrazioni criminali nell’economia locale

Procura, guardia di finanza e Camera di commercio aprono un canale dedicato per uno scambio informativo che permetta di leggere per tempo i segnali di possibili operazioni illegali. Attenzione alta in vista dei fondi del Pnrr

FotoFirma

Da sinistra Daniele Barberini (procuratore), Giorgio Guberti (commissario della Camera di Commercio), Andrea Mercatili (comandante provinciale della Finanza)

Un efficace e tempestivo contrasto alla possibile infiltrazione della criminalità nel tessuto economico locale è l’obiettivo del protocollo firmato a Ravenna ieri, 22 novembre, da procura della Repubblica, guardia di finanza e Camera di commercio. La finalità dell’accordo è potenziare il monitoraggio e l’analisi dei dati e delle informazioni relativi alla vita delle imprese che operano sul territorio provinciale per individuare tempestivamente segnali di un tentativo di infiltrazione da parte di consorterie criminali. Con l’avvicinarsi dell’aggiudicazione di commesse pubbliche nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) sarà ancora più necessaria l’attività di controllo. La prospettiva di ingentissimi investimenti pubblici susciterà gli appetiti della criminalità, anche organizzata, che tenderà ad inserirsi nei settori economici e nelle realtà territoriali che saranno maggiormente beneficiati dalle linee strategiche del Piano.

Il protocollo dovrà creare un canale che assicuri uno scambio informativo costante e più analitico per un percorso strutturato di analisi e di contestuale acquisizione informativa sul territorio. Magistrati e Fiamme Gialle si potranno avvalere del contributo della Camera di commercio che metterà a loro disposizione, in formato elettronico, un set selezionato di informazioni estrapolate periodicamente dalla banca dati del Registro delle Imprese. Viale Farini metterà a disposizione della Finanza anche propri software di analisi e referenti specializzati qualora fossero necessarie ulteriori elaborazioni dei dati camerali. Le informazioni saranno poi esaminate da un team di investigatori del comando provinciale dei Finanzieri.

Tra le armi a disposizione di chi indaga, si può citare Molecola, un applicativo che permette ora di ricostruire rapidamente i flussi finanziari riconducibili sia a persone fisiche che ad imprese, in modo da verificare la congruità degli investimenti fatti con il patrimonio lecito disponibile, segnalando eventuali incongruenze che potrebbero far emergere iniezioni di capitali illeciti.

Qualora dall’attività di analisi emergano quindi situazioni di possibile infiltrazione, svolti i preliminari riscontri sul campo, si procederà a segnalare le evidenze sospette alla procura della Repubblica, che, tramite magistrati già specializzati nel contrasto ai delitti economico finanziari, potrà fin da subito assumere la direzione delle indagini, coordinando le attività successive anche con i contesti investigativi eventualmente già in corso, qualora siano in qualche modo correlati alle fattispecie segnalate.

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21