Omicidio Fabbri, la sentenza: ex marito e sicario sono colpevoli, due ergastoli

Udienza 12 / Accolta la richiesta dell’accusa per l’ex coniuge Claudio Nanni e l’amico Pierluigi Barbieri. Per il secondo non è bastata la piena confessione per ottenere una pena più mite

Schermata 2021 11 18 Alle 16.28.25

Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri

Due ergastoli per l’omicidio di Ilenia Fabbri. La sentenza della corte d’assise di Ravenna, per il delitto della 46enne il 6 febbraio 2021 a Faenza, ha accolto le richieste dell’accusa. Fine pena mai per entrambi gli imputati: l’ex marito, il meccanico 54enne Claudio Nanni, e l’amico, il 53enne disoccupato Pierluigi Barbieri. Nella ricostruzione della procura, accolta dai giudici, i due uomini sono inquadrati rispettivamente come mandante e sicario.

processo tribunale omicidio fabbri faenza

Claudio Nanni è accusato di essere il mandante dell’omicidio della ex moglie Ilenia Fabbri, avvenuto il 6 febbraio 2021 a Faenza

La decisione dei giudici – a leggere il dispositivo è stato il presidente Michele Leoni – è arrivata ne pomeriggio di oggi, 28 febbraio, dopo una camera di consiglio durata alcune ore nella dodicesima udienza del procedimento.

La mattinata si era aperta con le arringhe difensive, una settimana fa la requisitoria del pubblico ministero. Nanni si è sempre dichiarato innocente (sostiene che a Barbieri avesse chiesto solo di spaventare la donna per farla desistere da una causa civile da mezzo milione di euro per mancate retribuzioni). Barbieri invece ha confessato tutto a distanza di un mese dai fatti, appena raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare.

ilenia fabbri uccisa a faenza

Ilenia Fabbri, uccisa in casa a Faenza il 6 febbraio

Secondo quanto emerso dalle testimonianze rese in aula, i due avevano premeditato l’omicidio a partire dall’agosto 2020, pochi giorni dopo l’uscita dal carcere di Barbieri dove era finito per l’aggressione a un disabile. Nanni aveva fatto in modo di fissare per il 6 febbraio dell’anno scorso un appuntamento a Milano dove andare con la figlia per il ritiro di un’auto. Con una copia delle chiavi Barbieri è entrato in casa è ha ucciso la donna in pochi minuti: prima colpendola e poi tagliandole la gola con un coltello trovato in cucina. Il piano andò in frantumi per una variabile imprevista: la presenza in casa di un’altra persona, la fidanzata della figlia di Nanni e Fabbri che aveva trascorso lì la notte e si era trattenuta a letto al mattimo dopo la partenza della compagna all’alba.

NATURASI BILLB SEMI FAVE PISELLI 17 – 26 05 24
RFM 2024 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 14 05 – 08 07 24
SAFARI RAVENNA BILLB 13 – 19 05 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24