Il festival “Visioni Fantastiche” diventa ibrido, tra virtuale e presenza

La rassegna formativa per le scuole si adatta all’emergenza in corso per un’esperienza più sicura e coinvolgente

Bruno Bozzetto 2

Il disegnatore e animatore Bruno Bozzetto con uno dei suoi personaggi

“Visioni Fantastiche”, il festival per la formazione scolastica della città di Ravenna, si farà nonostante la nuova emergenza sanitaria. E annuncia che si adatterà alle disposizioni sanitarie del nuovo Dpcm, in una nuova versione Ibrida dal 9 al 15 novembre a Ravenna e nella sala virtuale. Gli spettatori potranno accedere sia alla sala virtuale che a quella fisica del Palazzo del Cinema e dei Congressi, per assicurare a tutti un’esperienza unica, in un ambiente sicuro.

«Stiamo navigando a vista, ma con la barra sempre puntata in direzione di un’edizione di Visioni Fantastiche memorabile e in sicurezza, – afferma il direttore artistico Franco Calandrini –. Così ci apprestiamo a mettere in atto la sua opzione più impegnativa, che abbiamo sperato di scongiurare fino all’ultimo ma che certo non ci trova impreparati. L’opzione ibrida è quella che richiede gli sforzi maggiori perché equivale preparare due festival in contemporanea, ma l’abbiamo preventivata a luglio e adesso siamo pronti. In quale percentuale il festival sarà in presenza e in sala virtuale ancora non possiamo dirlo, ma la cosa che possiamo dire con certezza è che la seconda edizione di “Visioni Fantastiche“ si farà, magari estendendola perfino su scala nazionale, dato che la sala virtuale lo permette, ma sempre fortemente radicata sul nostro territorio, perché “Visioni Fantastiche” nasce con questo intento: portare il cinema e la formazione coinvolgendo le nostre scuole, i nostri insegnanti i nostri giovani “visionari” nel modo più capillare possibile».

CONAD NATURAL SALUMI MRT2 28 09 – 31 01 21
CONSAR BILLB 07 – 24 01 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 01 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 – 31 01 21
COFARI HOME LEAD 14 12 20 – 24 01 21