“Ammutinamenti”, e la giovane danza d’autore va in “vetrina” per tre giorni

Seconda parte del festival in scena al teatro Alighieri, Almagià e piazza San Francesco. Dal  7 al 10 ottobre

D'Intino-Vanlerberghe_Plubel

“Plubel” di Fabritia D’Intino e Clémentine Vanlerberghe

Questo fine settimana Ravenna accoglie la seconda parte della XXIII edizione di Ammutinamenti – Festival di danza urbana e d’autore organizzato e promosso dall’As­socia­zione Cantieri Danza.
Si riparte con la sezione della “Vetrina della giovane danza d’autore” che vede protagonisti quest’anno 14 giovani provenienti da tutta Italia selezionati tramite un bando nazionale dai partner della rete italiana dedicata alla promozione della giovane danza d’autore.

Giovedì 7 ottobre (dalle 21) prende il via la prima giornata della Vetrina con quattro spettacoli che si alternano sul palcoscenico del Teatro Alighieri. Si inizia con After All del coreografo Giovanni Careccia, in scena insieme ad Arianna Cunsolo; si prosegue con Eufemia, lavoro coreografico di Giorgia Lolli in scena con Sophie Annen e Vittoria Caneva; il terzo spettacolo in scena è Idillio di Lorenzo Morandini, solo coreografico. La serata si conclude con il coreografo Roberto Tedesco, che presenta Punch 24, una botta e risposta tra i due danzatori.

La seconda giornata di venerdì 8 ottobre prende inizio nel pomeriggio (ore 16.30 e in replica alle ore 18.30) alle Artificerie Almagià con la performance Anonima di Cecilia Ventriglia: il focus è sulla forza spirituale. Alle 17.30 Piazza San Francesco ospiterà About a revolution, sorprendente lavoro del coreografo Michael Incarbone.
Dalle ore 21 la Vetrina prosegue al Teatro Alighieri con il lavoro di Fabritia D’Intino e Clémentine Vanlerberghe Plubel, una sorta di viaggio ipnotico; si prosegue con la coreografa Sofia Nappi che presenta Dodi, dall’ebraico “dono; mio amato”; Laura Gazzani è invece in scena con PEDRO, manifestazione di un dialogo continuo fra la coreografa e il suo intuito. La serata si conclude con Gli amanti di Adriano Bolognino, un lavoro intimo ed emozionante che prende spunto dal calco de “gli amanti”.

Comuniello-Guarino_Let Me Be

“Let me be” di e con Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino (foto Federico Malvaldi)

Sabato 9 ottobre (ore 16.30 e in replica alle ore 18.30) il palcoscenico delle Artificerie Almagià ospita HOW TO_just another Boléro di Maria Focaraccio ed Emanuele Rosa. Alle 17.30 Piazza San Francesco accoglierà Border­line di Beatrice Bresolin, in scena con Vittoria Caneva, Ilaria Marcolin ed Elena Sgarbossa. La performance urbana è strutturata come gioco interattivo dove l’ordine con cui le azioni si svolgono viene stabilito dal pubblico.
Dalle ore 21 si prosegue con gli spettacoli della Vetrina al Teatro Alighieri. La serata di apre con Let me be, creazione e interpretazione di Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino. Ultima creazione in scena è Narciso di Giovanni Napoli.

Bolognino_Gli amanti

“Gli Amanti” di Adriano Bolognino (foto Monia Pavoni)

Gran finale sempre sabato (ore 22) al Teatro Alighieri anche con “Prove d’Autore”, progetto del Network Anticorpi XL che offre a coreografi e coreografe emergenti della danza contemporanea italiana la possibilità di misurare le proprie capacità autoriali confrontandosi con l’ideazione e la scrittura coreografica per ensemble numerosi.
Protagonista dell’esito della residenza d’autore è il lavoro di Camilla Monga con la MMContemporary Dance Company. Con Extended, Monga insieme alla musicista Federica Furlani, realizza una polifonia di immagini sempre nuove e irripetibili fino a creare un altrove che si delinea di minuto in minuto sotto gli occhi dello spettatore.

Dal 7 al 10 ottobre attraversa il Festival, come da tradizione, “Nuove Traiettorie”, percorso formativo del Network Anticorpi XL che si concretizza nell’offerta di borse di studio per la partecipazione a un programma di incontri teorici, pratici e a momenti di confronto e scambio con docenti, tutor, artisti e artiste finalizzati alla comprensione delle dinamiche complesse del sistema danza, al fine di supportare la crescita personale e artistica dei partecipanti.

I biglietti sono acquistabili su www.liveticket.it/festivalammutinamenti.
Info e prenotazioni: 320 9552632.

RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 22 11 – 31 12 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
CNA PARTI COL PIEDE GIUSTO BILLB 17 10 – 25 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22