Canone concordato: firmato accordo tra sindacati e associazioni di proprietari

Il patto siglato nei giorni scorsi. Previsto un notevole abbassamento dei valori minimi e massimi per le varie fasce di reddito

Affitti AffittasiSono stati firmati, dalle rappresentanze sindacali degli inquilini e dalle associazioni dei proprietari immobiliari, i nuovi accordi territoriali per i contratti di affitto a canone concordato. Nel capoluogo l’accordo era già arrivato, ora firmano le associazioni degli altri 17 territori comunali. Ad annunciarlo è la Cgil:  «Si tratta di importanti accordi, che sulla falsariga di quello già siglato con Ravenna, vanno nella direzione di un notevole abbassamento dei canoni degli affitti, in misura del 25% sui valori dei canoni minimi e di un 4% di quelle massimi delle varie fasce, peraltro partendo dai riferimenti tabellari in vigore nel 2009»

Inoltre, sono state introdotte alcune novità:” Viene data la possibilità di ridurre fino al 50% i valori minimi delle varie fasce in casi di condizioni disagiate del conduttore o particolari condizioni dell’immobile o ambientali. Inoltre .è stata stabilita una possibile e progressiva maggiorazione del canone in base alla classe energetica dell’edificio. Viene infine  prevista la possibilità di attestazione nella stesura dei contratti di tipo concordato da parte di almeno una delle associazioni firmatarie dell’accordo»

 

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20