«Quei turisti giapponesi arrivati a S. P. in Vincoli grazie a un tassista di Milano»

La Spagnera punta anche sul passaparola: «Ai nostri ospiti facciamo scoprire che il territorio non è solo Mirabilandia»

SpagneraIn neppure dieci anni di attività, La Spagnera di San Pietro in Vincoli è diventato tra gli agriturismi più noti e apprezzati del territorio comunale. Cristina Palazzi lo gestisce con la famiglia nella casa che era stata di suo nonno, dove ha potuto così dare uno sbocco professionale ai suoi studi, dopo aver già lavorato nel settore alberghiero in passato.

Oltre al ristorante e alla fattoria (con piscina) per cui è celebre anche tra le famiglie ravennati, La Spagnera dispone di sette camere, a disposizione tutto l’anno. «D’inverno riusciamo a sfruttarle anche grazie ai lavoratori della zona – spiega Cristina –, a partire dalla primavera arrivano invece i turisti, che ci scoprono tramite internet o semplicemente con il passaparola». In questo senso, un aneddoto è esemplificativo. «Ci ricorderemo per sempre i turisti giapponesi che sono arrivati alla Spagnera grazie a un tassista di Milano, dove erano appena atterrati all’aeroporto. Quando ha saputo che erano diretti anche tra Ravenna e Ferrara, ha consigliato ai tre turisti il nostro agriturismo, dove il tassista era stato in passato trovandosi molto bene». E i giapponesi non sono gli unici stranieri ospitati dalla Spagnera. «È un fenomeno che ci sta stupendo, stanno prenotando molto da Belgio e Olanda, in particolare».

FAMILA MRT2 9 – 15 07 20

Ma chi sono i clienti tipo dell’agriturismo? «Vengono per la città d’arte di Ravenna o per le grandi mostre di Forlì. Ma ci sono anche le famiglie che vanno a Mirabilandia, anche se noi cerchiamo di fare capire loro che c’è molto altro da fare in zona. Mi piace questo lavoro e credo di essere adeguatamente preparata, per questo mi sento di proporre ai nostri ospiti vari percorsi, anche per fare in modo che possano restare un giorno in più o che magari possano tornare in futuro, come in effetti capita spesso».

E quali sono le lamentele comuni? «Diciamo che le vie di comunicazione sono il tasto dolente del nostro territorio, in questo periodo poi di disagi con la Ravegnana i nostri ospiti che sono costretti a pagare 3 euro di tassa di soggiorno restano un po’ sorpresi. Posso poi dire che mancano le infrastrutture adeguate per il turismo rurale nel forese, piste ciclabili o percorsi che potrebbero essere sfruttati sugli argini dei fiumi».

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
SAFARI RAVENNA BILLB 09 – 15 07 20
OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 07 20
BEAUTIFUL LINE BILLB MID 10 – 30 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20
COFARI HOME LEAD MID2 10 – 16 07 20