Anche a Ravenna un supermercato autogestito dove i soci lavorano per tre ore al mese

Al centro Kirecò la presentazione del progetto per la creazione di una cooperativa di consumo per poter acquistare prodotti scontati

Camilla Bologna

Uno scorcio del supermercato autogestito Camilla di Bologna

Potrebbe arrivare anche a Ravenna il primo supermercato autogestito cooperativo della città. Il progetto verrà presentato nel corso di una riunione in programma mercoledì 8 maggio dalle 20.45 al centro Kirecò di via Don Carlo Sala e segue modelli già sperimentati all’estero e da qualche mese anche nella vicina Bologna con Camilla.

L’obiettivo – ci spiega una delle promotrici – è quello di creare una cooperativa di consumo autogestita dai propri soci che permetta di acquistare prodotti sostenibili, locali e di qualità ad un prezzo di circa il 40 percento in meno rispetto a quello praticato dalle catene biologiche. L’innovazione si basa sul triplice ruolo del socio che sarà proprietario, cliente e anche lavoratore, per 3 ore ogni 4 settimane in compiti come gestione della cassa, pulizie e ricezione delle merci.

CONAD RACCOLTA PLASTICA MRT2 20 – 29 02 20

Il lavoro dei soci – spiegano i promotori – non solo riduce i costi di struttura, ma permette di creare una vera e propria comunità di persone.

La sfida più impegnativa è ora quella di raccogliere il maggior numero di adesioni con l’obiettivo di poter gestire un piccolo negozio a partire dall’inizio del prossimo anno per poi aprire il primo supermercato da circa 300 metri quadrati a Ravenna a fine 2020.

TORNERIA IN LEGNO CP BILLB TOP 30 01 – 29 02 2020
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20