Steward dell’ospedale sottopagati, nuova fumata nera tra sindacati e azienda

L’Ausl ha garantito un aumento di 1,83 euro l’ora, ma la Cgil chiede anche un corretto inquadramento

Steward OspedaleContinua il caso legato allo stipendio dei cosiddetti steward degli ospedali della Romagna, coloro che si occupano del servizio di portierato, misurano la febbre all’ingresso e fanno igienizzare le mani ai pazienti. Una sessantina di persone in provincia di Ravenna, a presidiare una quarantina di postazioni sanitarie.

Caso scoppiato a inizio dicembre, quando Gsa Spa, società multiservizi, è subentrata a Formula Servizi, e i lavoratori sono passati da una paga oraria di 6,50 euro a una di 4,70 lordi.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

Situazione che sembrava risolta quando, nelle scorse settimane, l’Ausl Romagna è intervenuta per garantire un aumento di 1,83 euro l’ora e tornare così ai livelli precedenti.

Ma i sindacati annunciano una nuova fumata nera, dopo l’incontro di ieri (22 gennaio) con l’azienda. «Un nulla di fatto – commentano in maniera congiunta le segreterie romagnole della Cgil – a causa del tentativo di lucrare fra l’aumento di tariffa oraria riconosciuto dall’Ausl e quanto dovuto ai lavoratori a titolo di corretto inquadramento e di superminimo collegato alle mansioni strettamente connesse all’emergenza Covid-19». Ora l’azienda dovrà presentare una proposta formale complessiva che sarà oggetto di ulteriore incontro la prossima settimana.

Le Cgil di Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini sottolineano che si tratta di «un tentativo vergognoso ai danni di lavoratori che hanno diritto a vedersi riconosciuta una retribuzione dignitosa e la specificità della mansione».

Secondo i sindacati «è necessario occuparsi anche di cosa succederà a maggio, quando l’affidamento scadrà. Se, come è prevedibile, il servizio continuerà, bisognerà assicurare continuità occupazionale e trattamenti appropriati, sia che si definisca una proroga, sia che si proceda a un nuovo affidamento che sarebbe auspicabile avesse un perimetro di attività più ampio, in modo da consentire di riassorbire il personale alla cessazione del servizio».

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21