De Pascale apre la campagna elettorale per il bis: «Sarà una movimentazione civica»

Inaugurata la sede del comitato in zona dantesca, “A Ravenna si può” è lo slogan. Lavori in corso per la coalizione. Gli assessori uscenti saranno candidati nelle rispettive liste

2Non c’è il simbolo del Pd «per rispetto delle tante liste che compongono la coalizione» e oltre al rosso, colore che solitamente rappresenta il centrosinistra, nella grafica scelta per la comunicazione ci sono anche il giallo e il blu «perché sono i colori primari da cui si ottengono tutti gli altri, così come vogliamo che Ravenna sfrutti tutte le sue tonalità». Il sindaco uscente Michele de Pascale ha presentato stamani, 22 maggio, la sede del comitato elettorale per le Amministrative di ottobre aprendo ufficialmente la sua campagna elettorale in cerca del secondo mandato.

Rispetto a cinque anni fa, quando era in un ex pub in via San Mama, il quartiere generale si sposta verso il centro: di fronte alla basilica di San Francesco, nelle vetrine che erano occupate da un negozio di ottica all’angolo fra via Corrado Ricci e piazza Caduti. Lo slogan è “A Ravenna si può” seguito da vari verbi che, nelle intenzioni di De Pascale, dovrebbero elencare tutte le ambizioni della città. Il tema dei tre colori viene ripreso anche nell’immagine composta dalla sovrapposizione di tre foto del candidato.

IMG 2007Non è ancora tempo di parlare di contenuti, ma di metodo sì. Il 36enne cervese lancia un progetto che chiama di movimentazione civica: «Qualsiasi persona che abbia un sogno, una proposta, una critica, un progetto potrà partecipare a costruire il futuro della città. L’ipotesi di lavoro è quella di non chiedere un contributo solo sul programma, ma offrire ai partecipanti l’opportunità di vivere un’esperienza di condivisione sul modello del design thinking. In questi momenti le persone si confrontano su tematiche civiche e non è richiesto loro esclusivamente di segnalare problemi ma anche di individuare possibili soluzioni».

La costruzione della coalizione è in corso. Il punto di partenza è la maggioranza attuale con la disponibilità di tutte le forze a proseguire l’esperienza. Ma sono avviate trattative anche con altre realtà: Movimento 5 stelle, Più Europa, Azione, Italia in Comune. «Siamo impegnati a costruire un’alleanza ampia e inclusiva – dichiara De Pascale – che possa aggregare altre energie, civiche e politiche. Questo percorso è già in atto e sta proseguendo positivamente da qualche settimana. A tutti è chiaro che l’obiettivo non è quello di sommare percentuali di voto, ma quello alto di proseguire e arricchire il nostro progetto per Ravenna presentando alla città un programma solido e ambizioso, capace di proporre elementi innovativi». La prossima settimana verrà presentata la lista autonoma del sindaco.

Prestissimo per fare ragionamenti sulla eventuale futura giunta del De Pascale bis. Però qualche linea di indirizzo c’è già: non ne faranno parte gli assessori che hanno già due mandati alle spalle ma tutti gli assessori uscenti, esclusa Valentina Morigi, si candideranno nelle varie liste.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21