Allarme polveri sottili a Ravenna. E i volontari di Legambiente contano le auto…

Già 32 sforamenti sui 35 consentiti in un anno. In via San Gaetanino oltre 400 veicoli in mezz’ora, 7 su 10 con solo una persona a bordo

Smog

Tra i primi fattori dell’inquinamento dell’aria c’è il traffico veicolare

Ravenna a rischio per il numero di superamenti massimi per il valore nell’aria di Pm10 di 50 µg/m3. Già 32 sforamenti su 35 massimi consentiti in un anno. Situazione critica quest’anno anche per l’assenza di piogge.

Per rispondere al problema dell’inquinamento atmosferico, i “Volontari x Natura” di Legambiente lo scorso sabato 2 marzo hanno monitorato con centralina mobile cinque punti della città verificando la media oraria della concentrazione di polveri e il flusso dei veicoli a motore nella mezz’ora.

CONAD MAGGIO MRT2 01 – 31 05 19

Dai risultati, è emersa una media superiore ai 50 µg/m3 nell’incrocio tra via San Gaetanino e via Maggiore, su via Berlinguer durante il mercato e in via Canale Molinetto all’altezza del passaggio a livello. Centinaia i veicoli contati nella sola mezz’ora in ogni punto di monitoraggio, di cui la maggior parte con solo un passeggero a bordo. In particolare, sono state registrate 409 automobili in mezz’ora in via San Gaetanino (di cui il 73 percento con solo una persona a bordo), 350 in via Berlinguer e 541 in circonvallazione Canale Molinetto (praticamente 18 auto al minuto).

«Servono scelte politiche coraggiose per garantire ulteriori limitazioni del traffico di veicoli a motore nelle città riducendo il tasso di motorizzazione – commenta Legambiente –. Le disposizioni presenti all’interno del Pums di Ravenna vanno in questa direzione, ma è fondamentale monitorarne i risultati e garantire la concretizzazione degli obiettivi. Obiettivi che devono assolutamente essere raggiunti nelle città della Pianura Padana».

Tra le proposte per far fronte al problema dell’inquinamento atmosferico l’associazione ricorda l’istituzione di zone a 30 km/h, il blocco definitivo della circolazione dei veicoli più inquinanti (diesel euro4),  l’implementazione di un sistema  di trasporto pubblico “accessibile e accattivante”, un’implementazione dei collegamenti del centro storico con parcheggi scambiatori all’esterno della città e un maggior controllo della temperatura degli ambienti interni.

Il Dossier “Mal’Aria Ravennate integrale”, è scaricabile a questo link.

 

 

 

 

CONSAR – HOME BILLB MID1 20-26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19