Cittadini protestano in strada: i sette pini da abbattere (per ora) sono salvi

Presentata anche una diffida contro il taglio degli alberi di via Maggiore, a Ravenna

Pini

I manifestanti in via Maggiore

È stato al momento sospeso l’abbattimento di sette pini lungo via Maggiore, a Ravenna. Il cantiere per la sistemazione e la riasfaltatura del manto stradale e dei marciapiedi (danneggiati dalle radici) è partito come previsto questa mattina (4 giugno) ma ad attendere gli operai c’erano anche alcuni cittadini che si sono organizzati in questi giorni per protestare contro la decisione del Comune. Contro la quale è stata inviata (anche alla procura) una diffida formale firmata da Francesca Santarella per conto di Italia Nostra, diffida in cui si chiede un’alternativa all’abbattimento e comunque l’impegno a valutare altre perizie sugli alberi in questione, considerato in particolare anche il periodo di nidificazione che vedrebbe coinvolti anche i pini di via Maggiore.

Gli operai e gli addetti comunali hanno così desistito e al momento i pini sono salvi, anche se non è chiaro ancora per quanto tempo. I manifestanti si sono impegnati a presentare una nuova perizia sui pini da abbattere, per capire se davvero si trovano in situazioni “critiche” come affermato nella nota stampa inviata dal Comune.

FAMILA – HOME MRT2 17 – 23 10 19
RAVEGAN HOME BILLB 14 – 31 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19