«Scimmia», «Vai a battere»: gli insulti razzisti e sessisti a una Sardina faentina

Il caso di Rama Malik fa il giro del web. Lei: «Odiare vi costa. Ma ero preparata»

Rama SardinaStanno facendo il giro del web gli insulti razzisti e sessisti ricevuti da una ragazza faentina.

Si chiama Rama Malik – «nera, italiana, laureata», scrive in un post su Facebook per difenderla la celebre attivista Lgbt Cathy La Torre – e sui social è stata presa di mira dopo aver pubblicato un video in cui spiega il perché riponga tanta fiducia nel movimento delle Sardine. Criticando in particolare Matteo Salvini: «Ha una grandissima responsabilità sul clima di odio attuale. Se prima una persona si vergognava di esternare il proprio disprezzo per il diverso, oggi si sente quasi autorizzata a farlo. Sì, perché quando l’intolleranza viene legittimata a livello istituzionale, queste sono le conseguenze».

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 24 01 20

“Vai a fanculo sulla Salaria”, “scimmia”, “sardina abbronzata”, “vai a battere nel tuo Paese, è l’unica cosa che sai fare”, sono tra gli insulti ricevuti poco dopo sui social, ripresi da diverse pagine anti-razziste che le hanno espresso solidarietà.

Lei – preannunciando ovviamente querela (Lo sapevate che odiare costa?») – ha reagito con grande eleganza: «Mi offenderei molto di più se mi dessero della capra – ha scritto in un commento –, quello sì che è grave. Per il resto poco importa, ero preparata pure a questo».

COOPERDIEM PROGETTO DARE BILLB MID1 14 – 21 01 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20