Scuola, a Lugo si va in gita in piena pandemia. Con i visori di realtà virtuale

La scuola media Baracca ne ha noleggiati 30 dalla Wap per far vivere nuove esperienze didattiche

Da Sinistra Giuseppe Falconi, Maria Elena Dalmonte E Ornella GrecoGite scolastiche anche in piena pandemia? Non sono per forza un miraggio, ma una possibilità conquistata grazie anche all’aiuto della tecnologia. Mostre, monumenti, città e nuove esperienze didattiche possono infatti essere vissuti anche a distanza grazie ai visori di realtà virtuale. Questo strumento consente di vivere un’esperienza, virtuale ma allo stesso tempo reale. Si possono, ad esempio, ammirare i quadri di una mostra, visitare le stanze di un palazzo antico, suonare uno strumento o tentare un esperimento di scienza come se fosse reale, ma comodamente seduti al proprio banco.

Un’occasione, quella di far vivere ai propri alunni una nuova speciale esperienza, colta dalla scuola secondaria di primo grado “Francesco Baracca” di Lugo, che ha noleggiato 30 visori, messi a disposizione dal settore digital di Wap Agency, che da anni investe nell’ambito dei tour virtuali, vantando primati a livello regionale in questo settore.

VisoreIl visore 3D permette quindi agli studenti, costretti da questa emergenza sanitaria a rinunciare alle gite e alle uscite didattiche, di non perdere altre esperienze formative. Questo strumento consente di accedere ai mondi virtuali senza necessità dello smartphone o di un Pc per vivere una totale esperienza in un qualsiasi evento; riconosce l’inclinazione del volto sui tre assi, inoltre un software permette di “teletrasportarsi” nelle varie direzioni puntando il controller nel luogo desiderato in base alle app prescelte.

«In questo anno scolastico – spiega la professoressa Ornella Greco, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Francesco Baracca” – la situazione epidemiologica non ci consente di poter organizzare visite guidate e viaggi d’istruzione e la realtà virtuale ci offre una grande possibilità per colmare questo gap, un’occasione che abbiamo voluto cogliere senza alcuna esitazione, in quanto crediamo che sia un’ottima alternativa in grado di agire sul processo di apprendimento per arricchire l’esperienza educativa. Numerosi studi scientifici dimostrano come strumenti legati convenzionalmente al mondo dell’intrattenimento possano avere un largo impiego anche in ambito scolastico e nella didattica in generale. Si tratta di un’esperienza che guarda al futuro e che ben si concilia con le iniziative di sperimentazione didattica che da anni promuoviamo presso la nostra Scuola e al contempo, rappresenta un momento di divertimento e speriamo che le nostre ragazze e i nostri ragazzi possano vivere questa esperienza con spensieratezza, dimenticando almeno per un giorno, quanto la pandemia ci ha tolto».

La scuola Baracca di Lugo è tra le prime in regione ad aver adottato questa nuova modalità didattica destinata agli studenti.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
IDROZETA BILLB TOP 11 06 – 30 09 21
CONAD LIBRI SCUOLA BILLB 01 – 30 09 21