Bum bum Broso: il Ravenna centra l’impresa a Vicenza e raggiunge i biancorossi

Calcio C / La doppietta dell’attaccante è la firma su un preziosissimo e meritato successo dei giallorossi che a Vicenza sfoggiano una prestazione esemplare per atteggiamento, condotta di gara e attenzione

Vicenza-Ravenna 0-2
VICENZA (4-4-2): Valentini; Bianchi (10’ st Ferrari), Malomo (45’ st Magri), Milesi, Beruatto (1’ st Giraudo); Di Giorgio (28’ st Bangu), Salifu, Tassi, Giacomelli; Comi, Lanini. A disp.: Fortunato, Costa, Sbrissa, Alimi, Di Molfetta, Crescenzi, Turi, Giusti. All.: Zanini.
RAVENNA (5-3-2): Venturi; Magrini (38’ st Rossi), Ronchi, Lelj, Capitanio, Venturini; Cenci (28’ st Piccoli), Papa, Selleri; De Sena (28’ st Maistrello), Broso. A disp.: Gallinetta, Portoghese, Severini, A. Ballardini, Ierardi, Sabba. All.: Antonioli.
ARBITRO: Camplone di Pescara.
RETI: 2’ pt (rig.) e 2’ st Broso.
NOTE – Amm. Salifu, Giraudo, Papa. Spettatori 6.600 circa per un incasso totale di 29.000 euro. Angoli: 9-3. Recupero: 0’ e 3’.

Broso Gol, L'esultanza B35A0364

Una esultanza dell’attaccante giallorosso Antonio Broso

Un Broso devastante, un collettivo che suona un grande spartito, un Venturi sempre attento e puntuale e una squadra che interpreta alla grande un match delicato alla vigilia e importante per la classifica. E’ un autentico capolavoro la vittoria che il Ravenna va a cogliere a Vicenza. Chirurgico all’inizio di entrambe le frazioni, con l’attaccante che firma al 2’ la doppietta spacca-gara, la squadra giallorossa sfoggia poi una partita straordinaria per applicazione e attenzione, esemplare per interpretazione e impeccabile per gestione e per come riduce a impotenza l’avversario.

DE STEFANI NUOVO SERVICE SELECT – MRT 14 10 – 31 12 21

E’ la prima vittoria della storia al “Menti”, il secondo successo consecutivo in questo campionato e la terza vittoria in uno scontro diretto in trasferta dopo Fano e Gubbio: insomma, un’impresa che cambia gli orizzonti della classifica (i giallorossi sono rientrati in gruppo e ora hanno un vantaggio di sei punti sulla zona playout: massimo margine da inizio stagione) e che consegna al campionato una squadra che sta raccogliendo i frutti del suo intenso lavoro settimanale e che dimostra una volta di più di avere tutte le carte in regola per mantenere la categoria, assorbendo anche le tantissime assenze.

Alla prima offensiva di inizio gara il Ravenna passa. Percussione di Cenci, sgambettato in area da Milesi. Broso trasforma con freddezza e precisione il rigore sotto la curva vicentina. Il Ravenna ha il merito di insistere all’attacco e al 16’ De Sena raccoglie una sponda di Broso ma spara sul fondo da ottima posizione. Si fa vedere il Vicenza al 22’: dalla bandierina pallone per Malomo che stacca più in alto di tutti. Venturi salva sulla linea. I padroni di casa insistono e Venturi deve ancora intervenire su Giacomelli al 27’ e sulla punizione da 25 metri di Lanini un minuto dopo. Tassi calcia a lato al 34’ da posizione defilata e al 41’ Comi si esibisce in una sforbiciata di gran fattura ma imprecisa.

Inizio di ripresa e il Ravenna buca ancora il Vicenza. Selleri telecomanda da sinistra un cross, De Sena spizza quel tanto che basta per mandare fuori giri la difesa del Vicenza, Broso irrompe e insacca da due passi andando poi a raccogliere l’urlo di gioia dei tifosi giallorossi. La replica del Vicenza al 10’: cross millimetrico di Giacomelli e destro al volo di Lanini che manda fuori di un niente. Il Vicenza continua a premere e Venturi è ancora attento e determinante su Comi al 24’ e su Malomo al 31’, entrambi su colpi di testa a cercare l’angolino. Il Vicenza continua ad attaccare ma il Ravenna mantiene corti i reparti e altissima l’attenzione e gestisce bene la sfuriata dei padroni di casa, che ci provano ancora al 44’ con Ferrari che controlla, si gira e spara a rete. Venturi c’è e celebra alla grande le 150 presenze in campionato in carriera.

FAMILA MRT 02 – 09 12 21

Le dichiarazioni del dopo-gara
Mauro Antonioli (allenatore Ravenna): «Una vittoria importante, che ci voleva, che ci serve e che ci fa un po’ respirare. Oggi i ragazzi sono stati bravissimi; siamo in un buon momento a livello di condizione fisica, e tutto sommato credo abbiamo meritato contro un Vicenza che è un’ottima squadra, con individualità importanti, ma che sta attraversando un momento di difficoltà. Abbiamo sfruttato il loro momento difficile giocando una partita esemplare: dovremo giocare altre partite come quella di oggi per ottenere il nostro traguardo: quello della salvezza».

Risultati (17ª giornata): Renate-Santarcangelo 0-0, Fano-Triestina 1-0, FeralpiSalò-Sudtirol 2-1, Gubbio-Bassano 1-0, Sambenedettese-Pordenone 1-1, Vicenza-Ravenna 0-2, Reggiana-Albinoleffe 4-1; lunedì 4 dicembre, ore 20.45, Padova-Fermana. Riposo: Mestre e Teramo.

Classifica: Padova (14 gare disputate) 32 punti; Renate (15) 27; Feralpisalò (16) 26; Sambenedettese (15) e Pordenone (16) 25; Albinoleffe (15) 24; Reggiana (15) 22; Triestina (15) e Mestre (15) 21; Sudtirol (15) 20; Bassano (16) 19; Fermana (14) e Gubbio (16) 18; Vicenza (15) e Ravenna (15) 16; Teramo (15) 15; Fano (15) e Santarcangelo* (15) 10. (*un punto di penalizzazione)

DESTAUTO COMPRO USATO MRMID 01 – 31 12 21
ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21