La Rekico non si ferma più: espugna Olginate e cala il poker di vittorie

Basket B / In terra lombarda i faentini centrano la quarta affermazione di fila al termine di un match ben giocato in particolare nelle ultime due frazioni

Olginate-Faenza 66-76
(22-22, 39-32, 52-58)
GORDON NUOVA PALL. OLGINATE: Siberna 10, Planezio 7, Todeschini 7, Tagliabue 22, Rota 5, Bassani 9, Marinò 4, Butta ne, Maver, Seck, Moretti ne, Bonfanti ne. All.: Galli.
REKICO RAGGISOLARIS FAENZA: Aromando 4, Perin 8, Silimbani 8, Benedetti, Venucci 20, Iattoni 2, Pagani 11, Milosevic ne, Chiappelli, Brighi 15. All.: Regazzi.
ARBITRI: Giovannetti e Barra.

Perin

Marco Perin decisivo soprattutto nel finale

Poker d’assi a Olginate per la Rekico, che centra la quarta vittoria consecutiva sbancando il caldissimo campo lombardo, grazie a una prestazione maiuscola dove ancora una volta mostra grinta e carattere: le stesse armi con cui ha messo ko Lugo e Bernareggio nelle ultime giornate. Un esame di maturità superato a pieni voti da un gruppo che settimana dopo settimana mostra di essere sempre più unito e pronto a qualunque battaglia e che vuole continuare a viaggiare senza soste. Per vincere a Olginate serviva infatti una prestazione maiuscola del collettivo, ed è puntualmente arrivata.

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

Rispetto alle ultime uscite però la Rekico tira con percentuali basse nel primo tempo riuscendo con la difesa a restare ancorata ad Olginate. L’unico problema è Tagliabue, decisivo da ogni posizione: 19 dei 39 punti della Gordon del primo quarto portano la sua firma, a dimostrazione che l’ala è l’unico terminale offensivo dei suoi. All’intervallo la Rekico insegue 39-32, dando comunque l’impressione di dover soltanto riordinare le idee per iniziare a prendere in mano il match. A suonare la carica è Venucci, che dopo un primo tempo dove ha sparato a salve non trovando punti infila 14 punti punti nel terzo quarto, 13 dei quali consecutivi. Una sua tripla vale il 41-44 poi ci pensa la difesa a bloccare le bocche da fuoco della Gordon, permettendo alla Rekico di catturare rimbalzi e di chiudere la frazione avanti 52-58.

Nell’ultima frazione la squadra lombarda però ha carattere da vendere e al rientro in campo piazza un break di 10-0 trascinata d Todeschini, ritornando avanti 62-58. Il coach Regazzi chiama time out e catechizza i suoi, parole che servono a far svegliare la squadra. L’inerzia ritorna infatti con prepotenza nelle mani manfrede: tra rimbalzi e tiri liberi, la Rekico riprende il comando, ma il colpo del ko lo firma Perin con la tripla del 66-72 a 1’18” dalla fine, con cui fa saltare il banco. Olginate accusa il colpo e prova a rifugiarsi nel fallo sistematico: una tattica che non porta risultati, perchè i Raggisolaris vedono a un passo la quarta vittoria consecutiva e non se la lasciano sfuggire. Il punto esclamativo è di Brighi per il 66-76, che fa esplodere di gioia i tanti tifosi faentini presenti sugli spalti.

Risultati (13ª giornata): Lissone Interni Bernareggio-Orva Lugo 70-82, Iseo Serrature Costa Volpino-Tramarossa Vicenza 71-85, Bakery Piacenza-Virtus Padova 105-94, Gordon Nuova Pall. Olginate-Rekico Faenza 66-76; domenica 10 dicembre, ore 16, Green Basket Palermo-Bmr Basket 2000 Reggio Emilia; ore 18, Baltur Cento-NTS Informatica Rimini, Pallacanestro Aurora Desio-Gimar Basket Lecco, Pallacanestro Crema-Tigers Forlì.

Classifica: Baltur Cento e Bakery Piacenza* 22 punti; Gimar Basket Lecco e Pallacanestro Crema 18; Tramarossa Vicenza* e Rekico Faenza* 16; Tigers Forlì 14; Virtus Padova* e Gordon Nuova Pall. Olginate* 12; Pallacanestro Aurora Desio, Orva Lugo* e Lissone Interni Bernareggio* 10; NTS Informatica Rimini 8; Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 6; Green Basket Palermo 4; Iseo Serrature Costa Volpino* 2 (*una gara in più).

CONSAR HOME BILLB MID1 02 – 08 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19