Collinelli chiude i Giochi olimpici giovanili con un buon settimo posto finale

Ciclismo / A Buenos Aires top ten definitiva per la coppia azzurra nella Combinata femminile dopo il Criterium decisivo dove la ravennate ha chiuso ottava. Il bilancio personale di Sofia è di quattro piazzamenti tra le prime dieci (su cinque prove), tra cui brilla la terza posizione nella cronometro

Sofia Collinelli Giochi Olimpici Giovanili

Sofia Collinelli si è piazzata quattro volte tra le prime dieci nelle cinque prove della combinata

Si chiude con il settimo posto di squadra l’avventura a cinque cerchi di Sofia Collinelli, protagonista in questi giorni ai Giochi olimpici giovanili (YOG) a Buenos Aires, in Argentina. In coppia con la biker Giada Specia (Velociraptors), la classe 2001 e figlia d’arte (papà Andrea è stato campione olimpico nell’Inseguimento individuale ad Atlanta 1996) ha partecipato in questi giorni alla Combinata femminile, una serie di cinque gare (una per giorno) tra strada e off road dove tutte le partecipanti hanno dovuto salire in sella. La somma dei punteggi per ogni nazione formava via via la classifica provvisoria, diventata poi definitiva dopo il Criterium finale.

In quest’ultima prova la ravennate del sodalizio piacentino VO2 Team Pink ha centrato l’ottavo posto, mentre Giada Specia non ha conquistato punti chiudendo 27sima. Alla riga del totale l’Italia ha migliorato di un gradino la graduatoria provvisoria degli ultimi giorni, passando dall’ottavo al settimo posto per nazioni. La vittoria finale è andata alla Danimarca, sul gradino più alto di un podio femminile che contempla anche Austria, seconda, e Ungheria, terza.

FAMILA – HOME MRT2 12 – 18 12 19

L’avventura era iniziata sabato 13 ottobre con la crono a coppie dove le due azzurre avevano chiuso al terzo posto, mentre domenica 14 si era svolta la prova in linea, con Collinelli sesta, mentre Specia era caduta (senza gravi conseguenze) a 400 metri dal traguardo. Lunedì 15 amaro senza punti per l’Italia nella prima prova off road dell’Eliminator (entrambe eliminate al primo turno), mentre martedì 16 erano giunti i due piazzamenti nello Short Circuit, con il nono posto di Sofia, capace di fare meglio della compagna specialista della mountain bike (undicesima). Infine, il Criterium, con Sofia ottava. Per lei, un’Olimpiade giovanile di spessore con quattro top ten su cinque, mentre Specia, oltre al terzo posto nella crono a coppie, è andata a punti solo nello Short Circuit.

Classifica finale: 1. Danimarca (Sofie Heby Pedersen, Mie Saabye) 376 punti; 2. Austria (Laura Stigger, Hannah Streicher) 355 punti; 3. Ungheria (Virag Buzsaki, Blanka Vas) 255 punti; 4. Gran Bretagna (Harriet Harnden, Anna McGorum) 204 punti; 5. Russia (Darya Alexeeva, Aigul Gareeva) 196 punti; 6. Kazakistan (Marina Kurnossova, Svetlana Pachshenko) 149 punti; 7. Italia (Sofia Collinelli, Giada Specia) 138 punti; 9. Nuova Zelanda (Samara Maxwell, Phoebe Young) 134 punti; 10. Polonia (Maria Jaskulska, Wiktoria Kierat) 132 punti.

OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 12 19
ASER LEAD MID2 02 – 31 12 2019
COFARI HOME LEAD MID2 25 11 – 15 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19