A Olginate la Rekico ritrova la difesa e soprattutto una vittoria scacciacrisi

Basket B / In terra lombarda, contro una delle squadre più in forma del girone, i faentini sono protagonisti di un’ottima prestazione del collettivo dove brilla il nuovo arrivato Sgobba

Olginate-Faenza 52-61
(15-17, 29-34, 42-42)
GORDON OLGINATE: Bet ne, Bugatti 8, Errera 2, Tagliabue 7, Masocco ne, Marinò, Bartoli 5, Gorreri 3, Caversazio 8, Carella, Spera 6, De Bettin. All.: Meneguzzo.
REKICO FAENZA: Fumagalli 7, Costanzelli, Silimbani, Casagrande 2, Venucci 16, Zampa 1, Petrucci 4, Pambianco ne, Chiappelli 16, Sgobba 15. All.: Friso.
ARBITRI: Ugolini e Farneti.
NOTE – Usciti per falli: Spera e Fumagalli.

Mattia Zampa

La guardia della Rekico Mattia Zampa

La Rekico ritrova la difesa e la vittoria, sbancando a Olginate, in terra lombarda, il campo di una delle squadre più in forma del girone. Ottima la prestazione del collettivo, dove ognuno ha dato il proprio contributo, mettendo nelle migliori condizioni il nuovo arrivato Sgobba, già decisivo al suo esordio con la nuova maglia. Altro dato importante è il ritrovato gioco nell’area pitturata che ha sopperito agli errori da tre, con la prima tripla che è arrivata soltanto nell’ultimo quarto. Tanti segnali positivi che dovranno essere confermati nelle prossime giornate a cominciare dalla trasferta a Desio di domenica 17 febbraio.

FAMILA – HOME MRT2 22 – 28 08 19

E pensare che la Rekico aveva avuto un approccio troppo contratto al match, subendo il gioco di Olginate, portatasi avanti 9-4 dopo pochi minuti, ma la difesa e un Chiappelli perfetto in attacco permettono di ricucire ben presto il gap e di piazzare il sorpasso a fine periodo con Sgobba: 15-17. Il nuovo arrivato piazza un break personale nel secondo periodo e la Rekico si porta sul 22-15, commettendo poi l’errore di non piazzare il colpo del ko, pur mantenendo l’inerzia. La Gordon ne approfitta e con Caversazio trova il 30-29, ma non può nulla quando i faentini piazzano con un break di 4-0 arrivando all’intervallo avanti 34-29.

Anche nel momento più difficile della gara la Rekico non perde lucidità: nel terzo quarto segna soltanto sette punti complessivi, non permettendo però a Olginate di andare oltre il 42-42 di fine periodo. Poi all’improvviso sale in cattedra capitan Venucci, facendo saltare il banco. Tre triple consecutive e due tiri liberi fanno schizzare i Raggisolaris sul 53-46, allungo decisivo che mette ko Olginate. I lombardi provano ad attaccare, ma la difesa della Rekico non concede nulla e soprattutto la voglia di vincere non permette di riaprire i giochi. Quando infatti la Gordon si porta sotto 50-55, Chiappelli con una tripla e Petrucci rispondono per le rime, regalando il 60-50 e chiudendo definitivamente i conti.

RAVEGAN HOME BILLB 12-31 08 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19