Il vicesindaco del Pd (forse) che sfida il consigliere comunale di centrosinistra, civico ma leghista

 

Giovanni Malpezzi

Il sindaco uscente Giovanni Malpezzi alla presentazione della candidatura del “suo” vice, Massimo Isola

Magari siete giustamente distratti dal Covid, dal mare, dalle vacanze e non ci avete fatto troppo caso, ma non vorremmo che vi perdeste quello che sta succedendo a Faenza, dove in settembre si vota dopo dieci anni per trovare il successore di Giovanni Malpezzi, sindaco di centrosinistra eletto nel 2010 da outsider in rappresentanza della lista civica Insieme per Cambiare.

Dunque, i due principali antagonisti saranno (senza al momento voler entrare nel merito del programma e giudicare in alcun modo le persone) da una parte quello che per dieci anni è stato vicesindaco dello stesso Malpezzi (del Pd, il cui simbolo però come ormai da prassi non compare al momento nel manifesto elettorale); dall’altra il consigliere comunale uscente della stessa Insieme per Cambiare, nella coalizione di centrosinistra (per nove anni e mezzo su dieci), ma sostenuto in questo caso (e pure a scoppio ritardato rispetto alla presentazione della candidatura) da tutti i partiti di centrodestra (presi evidentemente dal panico per non essere riusciti in dieci anni a trovare uno straccio di candidato vero di centrodestra). Non fosse chiaro quest’ultimo passaggio, si tratta di un candidato che proviene dal centrosinistra, che si autodefinisce orgogliosamente civico, e che dovrà sperare nei voti di Lega e Fratelli d’Italia. Un po’ come se Renzi si candidasse a premier in coalizione con Salvini, ecco…

leggi gli altri Bomboloni
WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20