Partiti da Ravenna in barca e naufragati a Rimini: recuperati altri tre cadaveri

In tutto quattro vittime nella tragedia all’imboccatura del porto. I due sopravvissuti sono ricoverati in gravi condizioni. Erano in viaggio per la Sicilia

Mare

Una foto dell’alto del tratto di mare antistante la costa di Rimini dove si è schiantata la barca

Sale a quattro il bilancio delle vittime del tragico naufragio avvenuto a Rimini nel pomeriggio del 18 aprile quando una barca a vela salpata da Ravenna si è capovolta e schiantata sugli scogli all’imboccatura del porto: sono stati ritrovati questa mattina i corpi dei due uomini e una donna – due incastrati nella scogliera, mentre uno all’altezza dello stabilimento balneare 44 – che risultavano dispersi da ieri quando era stato ripescato il primo corpo.  Due delle sei persone della barca a vela che si è schiantata contro gli scogli a causa del mare in burrasca sono sopravvissute e restano ricoverate all’ospedale Infermi. Come si legge dal sito dell’agenzia Ansa si tratta di Luca Nicolis, 39 anni, e Carlo Calvelli, 69 anni: Nicolis è in osservazione in pronto soccorso, mentre le condizioni di Calvelli destano più preoccupazione ed è attualmente ricoverato nel reparto di rianimazione.

RADIS DISINFESTAZIONE BILLB 20 03 – 30 04 20
STUDIO EFFE BILLB 19 03 – 19 04 20
IDEA CASA BILLB MID2 01 – 14 04 20
AGENZIA MARIS BILLB CP 25 02 03 – 30 04 20
SCOR ASTASY BILLB MID2 02 03 – 30 04 20
COFARI HOME LEAD BOTTOM 30 03 – 12 04 20