Contestazione contro la commemorazione del gerarca fascista, indagata una 50enne

L’accusa per la donna è di danneggiamenti aggravati per una scritta nei pressi del cimitero dove era in programma l’iniziativa promossa dai movimenti di destra

Ettore Muti DivisaUna donna cinquantenne è stata denunciata per danneggiamenti aggravati in riferimento al raid antagonista avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 agosto scorso per contestare la commemorazione dell’anniversario della morte del gerarca fascista Ettore Muti. La donna è indagata presumibilmente in ragione di una scritta («Ora e sempre resistenza») realizzata sul muro di un chiosco del cimitero accanto a una svastica schiacciata da un martello, scritte e immagini poi coperti dal personale comunale con vernice bianca. Lo si apprende da un articolo sulle pagine dell’edizione odierna de Il Resto del Carlino.

CONSAR – HOME BILLB MID1 20-26 05 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19