Covid-19, al Maria Cecilia 6 dei 10 nuovi casi: 4 pazienti, un medico e un operatore

L’ospedale privato accreditato aveva già registrato sei positività. Nessuno dei degenti è in terapia intensiva, il personale era già a casa in via precauzionale

0000076701Altri casi di positività al Covid-19 nell’ambito dell’ospedale privato Maria Cecilia di Cotignola. Si tratta di quattro pazienti ricoverati e due membri del personale, un medico e un operatore. I sei fanno parte dei dieci nuovi casi diagnosticati in provincia di Ravenna oggi, 12 marzo. Nei giorni scorsi nella stessa struttura ospedaliera erano già emersi sei casi (cinque pazienti e un medico)

Una nota diffusa dalla clinica accreditata con il servizio sanitario nazionale fa chiarezza sulla situazione interna. «Abbiamo segnalato l’11 marzo all’Ausl quattro pazienti ricoverati, la cui situazione necessitava di approfondimenti. L’esito dei tamponi effettuati, pervenuto nel primo pomeriggio di oggi 12 marzo, ha confermato la positività. Si tratta di due uomini, un paziente di 80 anni della provincia di Ferrara ricoverato in Chirurgia Vascolare e uno di 84 anni della provincia di Ravenna ricoverato in Aritmologia, e di due donne di 69 e 88 anni – rispettivamente della provincia di Ferrara e Ravenna – ricoverate nel reparto del Piede Diabetico». I pazienti, già spostati precauzionalmente in area separata dagli altri degenti, non sono in terapia intensiva, e le loro condizioni sono stabili.

FAMILA MRT 15 – 21 10 20

Per quanto riguarda il personale invece sono arrivati oggi gli esiti dei tamponi su un medico, già in quarantena domiciliare in via precauzionale dalla mattina del 6 marzo, e su un secondo operatore che dal 3 marzo non frequenta la struttura ospedaliera, a seguito di una variazione delle condizioni di salute registrata quando si trovava già presso il proprio domicilio.

Il Maria Cecilia Hospital ribadisce che aveva già adottato tutte le disposizioni previste dalla normativa nazionale e regionale, «compresa la creazione di un rigido Triage intraospedaliero all’ingresso con misurazione della temperatura tramite termometro ad infrarossi, anamnesi epidemiologica e clinica, oltre all’igienizzazione delle mani per utenti e personale sanitario». Per evitare la diffusione di contagi «tutte le aree e i reparti sono sempre sottoposti a disinfezione e igienizzazione totale e permane la disposizione di accesso di un solo visitatore per singolo paziente negli orari di visita».

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20