Mini telecamere sulle divise della polizia locale nei controlli anti-coronavirus

Parte la sperimentazione a Ravenna con 12 body cam. Il vicesindaco: «Consentiranno una maggiore incisività nell’azione degli agenti e un effetto deterrente»

38be558020c0908c9c0f4dfa2053a165Un ristretto numero di agenti della polizia locale di Ravenna in questi giorni sarà coinvolto per la prima sperimentazione di 12 “body cam”, piccole telecamere che si agganciano alla divisa e filmano quello che succede davanti al vigile urbano. La sperimentazione durerà tre mesi con agenti formati appartenenti all’Ufficio polizia giudiziaria e pronto intervento.

La funzione principale è quella di riprendere gli interventi classificabili come “complessi” o “ad alto impatto”, registrando in modo particolare ciò che l’operatore stesso vede e sente durante le fasi concitate dell’intervento. Le registrazioni verranno effettuate ogni qual volta gli operatori riscontreranno che vi siano i presupposti in grado di legittimare l’utilizzo delle body camera, ritenendo che potrebbero ragionevolmente produrre un considerevole effetto deterrente alla commissione di atti illeciti, con indubbi riflessi positivi sulle condizioni di sicurezza dei cittadini e degli stessi agenti rispetto ai rischi specifici correlati alle attività svolte.

«Questa sperimentazione si renda quanto mai opportuna in questi giorni – commenta il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega alla Sicurezza e alla Polizia locale – perché consentirà agli agenti una maggiore incisività durante i controlli per il rispetto delle ordinanze, al fine di contrastare e rallentare la diffusione del coronavirus, che rappresentano uno dei più validi strumenti a tutela della comunità. In particolare l’utilizzo delle bodycam aumenterà la sicurezza personale degli operatori abilitati, condizione fondamentale perché sia garantita la sicurezza di territori e cittadini».

Le body cam sono state messe a disposizione in comodato gratuito da Axon, azienda leader mondiale nel settore, che ha valutato il Comune di Ravenna particolarmente meritevole, alla luce del conferimento del premio Anci Sicurezza urbana 2018 al comando di Polizia locale.

La collaborazione con Axon potrà portare anche a una sperimentazione dell’impiego del Taser, previsto dall’articolo 19 del decreto-legge 113/2018, coordinato con la legge di conversione 132/2018, nel momento in cui saranno state espletate tutte le procedure giuridico regolamentari previste per la dotazione e l’impiego in via sperimentale di due armi comuni ad impulso elettrico.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20