In provincia di Ravenna spuntano tre nuovi positivi al Covid 19

In regione i nuovi contagi sono saliti a 71, molti legati a focolai di Modena, Bologna e Ferrara. Le valutazioni dell’assessore alla salute Donini

Covid 19 Provetta Sangue Test Sierologici 2 2In provincia di Ravenna oggi sono state segnalate 3 nuove positività: si tratta di 2 donne e un uomo, tutti asintomamtici. Due di essi sono rientrati dall’estero ed erano dunque già in isolamento domiciliare; l’altro è stato individuato attraverso screening.
Non si registrano decessi, mentre si è verificata una guarigione completa.
Restano, infine circa 150 le persone in quarantena e sorveglianza attiva.
I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel Ravennate, aggiornato alla mattinata di oggi, sono dunque 1.084.

In Emilia-Romagna oggi i nuovi contagi sono balzati a quota 71. Di questi nuovi casi, 21 si registrano in provincia di Modena, 18 legati ad un focolaio scoperto in un prosciuttificio; 19 in quella di Bologna, di cui 6 riconducibili ai due focolai individuati in due aziende della logistica e la gran parte degli altri a situazioni familiari gia note; 11 in quella di Ferrara, 9 dei quali riferiti sempre all’ultimo focolaio nell’azienda logistica bolognese.
Effettuati quasi 3mila tamponi e oltre 2.200 test sierologici. I guariti salgono a 23.491 (+10), i casi attivi sono 1.180 (+61).

Non sono state segnalate vittime mentre è Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva (10), e anche il numero dei ricoverati negli altri reparti Covid (93).

«I dati di oggi – afferma l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini – confermano quello che da alcuni giorni sta accadendo in Emilia-Romagna, in Italia e in Europa: il contagio da Covid si sta diffondendo soprattutto nelle realta produttive legate ai settori della logistica e della lavorazione delle carni. Gli interventi immediati e massivi che abbiamo messo in campo consentono di fare emergere tante persone positive asintomatiche, spesso già in isolamento domiciliare, attraverso una efficace azione di contact tracing. Cio contribuisce a non impegnare in maniera preoccupante le strutture sanitarie e i reparti ospedalieri e a gestire e poi spegnere, di volta in volta, i focolai che si innescano. Ci conforta il fatto che per il quinto giorno consecutivo non ci siano decessi. Né – rispetto a ieri – aumenta il numero di pazienti in terapia intensiva e negli altri reparti dedicati agli ammalati Covid».

«Domani – prosegue l’assessore regionale – sarà firmata l’ordinanza regionale che stabilisce l’obbligo dei test sierologici o dei tamponi a tappeto nelle aziende del settore della logistica e in quello della lavorazione delle carni. Un provvedimento che riguarda piu di 70mila lavoratori in Emilia-Romagna».
«L’appello che rinnovo a tutte le aziende in Emilia-Romagna, indipendentemente dal settore di attivita , è quello di effettuare lo screening ai propri dipendenti, per individuare tempestivamente la positività nei soggetti asintomatici e limitare gli effetti epidemiologici di nuovi focolai. Così come ribadisco l’importanza di osservare scrupolosamente le prescrizioni previste dagli appositi protocolli emanati per tutti i settori economici e le attivita sociali».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20