Vendevano auto usate, incassando il reddito di cittadinanza: denunciate 49 famiglie

Sarebbero stati indebitamente percepiti circa 300mila euro

Finanza PraLa finanza ha scoperto 49 imprenditori che percepivano da tempo il reddito di cittadinanza pur non avendone titolo.

Si tratta del risultato di una serie di accertamenti effettuati dalle Fiamme gialle della prima compagnia di Ravenna in collaborazione con l’Inps, nel settore della compravendita di auto usate.

In particolare è stata approfondita la situazione di tutti i titolari di partita Iva della provincia operanti nel  settore, riscontrando che ben 104 di questi imprenditori risultavano beneficiari del reddito di cittadinanza.

I successivi approfondimenti di Finanza e Inps si sono basati su un’articolata attività di incrocio e analisi dei dati, finalizzata a ricostruire l’effettiva situazione patrimoniale e reddituale dei nuclei familiari, risultata poi completamente difforme da quella autocertificata.

In particolare, i beneficiari del contributo pubblico, per lo più di nazionalità rumena, si sono rivelati sistematicamente evasori fiscali, in quanto erano soliti non presentare le previste dichiarazioni dei redditi o indicando dati economici non veritieri e assolutamente sottostimati rispetto all’attività economica effettivamente svolta.

Gli inquirenti hanno quindi ricostruito i reali profitti dell’attività economica svolta dagli imprenditori sotto indagine, andando a verificare, in collaborazione con il Pra, il numero e il valore delle auto usate da ciascuno di questi commercializzate.

Al termine dei controlli, sono stati quindi segnalati alla procura 49 imprenditori per l’indebita percezione del reddito di cittadinanza, per aver dichiarato il falso all’atto della presentazione dell’istanza e per aver omesso, nel periodo successivo, le dovute comunicazioni riguardanti le accertate variazioni reddituali e patrimoniali che avrebbero determinato la revoca del beneficio stesso.

Nello stesso tempo sono state inviate analitiche segnalazioni alla sede Inps di Ravenna per la decadenza del beneficio e la successiva attività di recupero delle somme di denaro indebitamente percepite, stimate complessivamente in circa 300.000 euro.

RAVENNANTICA CRE BILLB 14 06 – 10 09 21
RAVENNANTICA CHIARO DI LUNA 15 06 – 17 08 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 08 21