Raccolta rifiuti, bando per 15 anni: Ciclat pronta ad allearsi con Hera per la gara

Il regolamento è atteso nelle prossime settimane. Il servizio riguarda Ravenna e Cesena: in ballo diverse centinaia di milioni

«Siamo a disposizione per eventuali collaborazioni con Hera per affrontare la gara insieme». Le parole dell’amministratore delegato di Ciclat Ambiente, l’ingegnere Cesare Bagnari, fanno riferimento all’imminente bando pubblico per la raccolta rifiuti in provincia di Ravenna e nel territorio cesenate per i prossimi quindici anni, una torta da svariate centinaia di milioni di euro, e lasciano intravedere una trattativa tra la multiutility che attualmente svolge il servizio (in regime di proroga dal 2011) e la cooperativa ravennate che ha una fetta di lavoro in subappalto (in associazione temporanea di imprese con la Astra di Faenza e la Fomula Ambiente di Cesena). Il maxi bando, curato da Atersir, è atteso per il mese di novembre e di fatto andrà a individuare il ruolo oggi occupato da Hera (che poi a sua volta ha subappaltato alcuni compiti).

Le parole di Bagnari sono riportate sulle pagine di In Piazza, il mensile di Confcooperative, che nel numero di novembre l’ha intervistato per fare il punto sul colosso cooperativo bianco. L’ultima domanda si aggancia al caos vissuto in provincia di Ravenna nella primavera 2016 quando il cambio di appalto (il consorzio Ambiente 2.0 prese il posto di Ciclat per poi essere a sua volta sostituito con il ritorno di Ciclat) creò parecchi disagi. «Siamo in attesa dell’uscita della gara bandita da Atersir – dice sempre Bagnari – per la concessione del servizio rifiuti per i prossimi 15 anni. Una volta che il bando sarà pubblico lo analizzeremo con molta attenzione».

CONAD VINI SABBIONI VOLI MRT2 21 – 27 11 19
LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19