Lugo diventa sede universitaria: Ingegneria meccatronica all’ex Iter dal 2022

Il corso di laurea triennale di Bologna si insedierà nel centro ricerca da settemila mq che sta costruendo l’Unitec nell’ambito di un ambizioso progetto di riqualificazione dell’area che ospitava la sede della coop edile in via Provinciale Cotignola

rendering area unitec lugo

Un rendering dell’area ex Iter con la riqualificazione voluta da Unitec

L’Università di Bologna si insedia a Lugo con un corso di laurea. Dal 2022 l’area ex Iter in via Provinciale Cotignola, oggi di proprietà della Unitec, ospiterà la triennale in Ingegneria meccatronica.

Si tratterà di un corso professionalizzante di tre anni, che oltre a lezioni in aula, darà forte valore alla formazione connessa al lavoro sul campo, attraverso sperimentazioni in laboratorio e attraverso un anno di tirocinio all’interno delle aziende.

La volontà dell’Unitec è stata determinante per il risultato. L’azienda internazionale, specializzata in soluzioni tecnologiche per la lavorazione e la classificazione della qualità dell’ortofrutta, aveva già presentato un ambizioso progetto per la riqualificazione dell’area dove una volta sorgeva la cooperativa edile travolta dalla crisi.

rendering area unitec lugo

Un rendering dell’area ex Iter con la riqualificazione voluta da Unitec

La sede del corso, per la precisione, sarà il nuovo Centro Ricerche che opererà su innovazione e intelligenza artificiale, meccanica, meccatronica e robotica e che sarà realizzato a partire dal 2021: uno spazio che conta settemila mq di laboratori, sale formazione, uffici, sale riunioni e un’area dedicata alla realizzazione di prototipi. Il tutto affiancato a un centro servizi con mensa, palestra, una sala relax, una sala lettura e una foresteria. Un vero e proprio campus dedicato alla ricerca tecnologica.

Oltre alla spinta di Unitec, per la buona riuscita del progetto sono stati fondamentali il sostegno del Comune di Lugo, di Confindustria Romagna e della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo. Fondamentale e strategico è stato anche il sostegno di alcune realtà imprenditoriali, tra le principali del comprensorio, come Deco Industrie (Bagnacavallo), Diemme Enologia (Lugo), Eurovo (Sant’Agata sul Santerno), Bucci Automations (Faenza), Madel (Lugo), Marini (Alfonsine), Natura Nuova (Bagnacavallo), Pucci (Lugo), Sica (Alfonsine), Surgital (Lavezzola) e Vulcaflex (Cotignola), che hanno colto fin da subito l’opportunità di rendere concreto nel territorio il forte legame tra giovani e mondo del lavoro, tra formazione e impresa.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 18 – 24 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 10 21