Rigassificatore, oltre mille persone lavoreranno per Rosetti e Micoperi

Ufficializzata l’aggiudicazione. Lavori da terminare entro novembre 2024

BW Singapore Bird View 2 1È stata ufficializzata in queste ore da Rosetti Marino Spa l’aggiudicazione del progetto per l’installazione della nave di stoccaggio e rigassificazione (Fsru) che sarà posizionata al largo di Punta Marina. Il contratto vede la Rosetti Marino in associazione con Saipem (mandataria) e l’altra azienda ravennate Micoperi.

Saranno 900 le persone che lavoreranno direttamente al progetto, solo per la Rosetti, come ha dichiarato l’Ad Oscar Guerra. Altre 200 saranno impegnate per Micoperi, che si occuperà in particolare dell’installazione di tutte le strutture metalliche che si congiungeranno alla piattaforma già esistente finalizzate all’attracco della nave. La Rosetti, invece, è responsabile per l’ingegneria, l’approvvigionamento dei materiali, i lavori di costruzione ed il load out per la consegna della piattaforma, delle passerelle di collegamento, delle strutture di ormeggio del rigassificatore e delle navi gasiere.

I lavori di fatto sono già iniziati con l’obiettivo di terminarli entro novembre 2024.

Rosetti Marino nel frattempo ha ufficializzato anche il progetto assegnato dalla società francese Chantiers de l’Atlantique per la realizzazione del “Jacket” della sottostazione elettrica del parco eolico offshore Nordseecluster dell’operatore elettrico tedesco Rwe, da installare a nord dell’isola tedesca di Juist nel Mare del Nord. Il “Jacket”, del peso di circa 2.000 tonnellate, costituisce la struttura di fondazione ancorata al fondo del mare della sottostazione. In questo caso le attività inizieranno a breve e si prevede che saranno completate entro l’estate 2025.

Per Rosetti Marino si tratta di due contratti del valore complessivo di oltre 150 milioni di euro.

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24