Dieci anni di bus elettrico in centro a Faenza, risparmiati 800mila litri di gasolio

Il servizio Green Go Bus è partito nel 2013 con una linea e quest’anno ne ha aggiunta una seconda, a bordo sono saliti 1,3 milioni di passeggeri

GGB1Oltre 1,3 milioni di passeggeri, 800mila litri di gasolio risparmiati, evitata la dispersione nell’aria di 233 tonnellate di diossido di carbonio, uno dei gas serra più pericolosi. Sono i numeri che fotografano i dieci anni di Green-go bus, il servizio pubblico di trasporto elettrico della città di Faenza. In municipio stamani, 2 ottobre, una conferenza stampa per riassumere i risultati dell’iniziativa.

Il servizio nasce nel 2013 attraverso un accordo fra il Comune di Faenza e il Gruppo Erbacci per il piano di sosta, con l’inaugurazione della linea A da piazzale Pancrazi (Parco Bucci) a via Pistocchi. Da quest’anno è in funzione anche la linea C dal Centro commerciale Borgo di via Fornarina a via Barilotti (alle spalle del Duomo), che ha portato la flotta ad un totale di 7 mezzi ed una copertura del servizio che ha permesso al Green-Go di essere l’unico mezzo pubblico a poter raggiungere il centro storico nei mesi successivi alla drammatica alluvione dei primi di maggio.

«Il Green-go bus è una tipologia di servizio unico in Europa – scrive il Comune –. Le batterie elettriche vengono ricaricate con energia proveniente direttamente dal sole attraverso un grosso impianto di pannelli fotovoltaici voluto dal Gruppo Erbacci per fare in modo che il servizio avesse un impatto ambientale pari a zero. Il totale dell’autoproduzione di energia elettrica è pari 158,47 MWh».

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24