Lugo celebra Compagnoni, “il padre del Tricolore”

Il sindaco ricorda il concittadino: «Figura di riconciliazione e pacificazione»

1000093899

Nel 227° anniversario dell’adozione del Tricolore da parte della Repubblica Cispadana a Reggio Emilia su proposta del deputato Giuseppe Compagnoni, Lugo ha ricordato la figura del suo concittadino con una cerimonia promossa dall’Amministrazione Comunale e dall’Unuci.

Il sindaco Davide Ranalli ha deposto una corona sulla lapide dedicata a Compagnoni sulla Rocca Estense.

Alla cerimonia ha partecipato anche il discendente Alessandro Svegli Compagnoni, rappresentanti delle Forze dell’Ordine e le associazioni combattentistiche, d’arma, del volontariato e l’Anpi.

«La storia del Tricolore è legata in modo indissolubile a Giuseppe Compagnoni – ha detto nel suo intervento il sindaco Davide Ranalli – . La bandiera è il luogo non fisico dove si ritrovano gli ideali di una nazione e di una patria e il Tricolore, dal Risorgimento alla Repubblica, è stato vessillo di libertà, un valore che deve diventare sempre più dell’Europa a fronte del preoccupante contesto internazionale».

Il sindaco ha poi aggiunto: «Compagnoni è figura di riconciliazione e pacificazione. Anche da questo luogo ribadisco contrarietà alla possibilità che possa diventare una figura di parte e chiedo di rivedere le posizioni assunte nel rispetto che si deve avere alla sua figura».

«Sono onorato di essere suo concittadino – ha detto il presidente Unuci Preda –  È stato un uomo illustrissimo di sapienza immensa che appartiene alla città di Lugo».

CENTRALE LATTE CESENA BILLB GELATI 20 – 27 06 24
RFM 2024 PUNTI DIFFUSIONE AZIENDE BILLB 14 05 – 08 07 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24