Per la sexy spadista Antonella Fiordelisi weekend a Ravenna tra social ed espulsione

La 19enne di Salerno si divide tra scherma, moda e reality show: un aperitivo in centro raccontato al mezzo milione di fan su Instagram poi un cartellino nero e strascico di polemiche in pedana al Pala De Andrè nella prima prova nazionale giovani. La sua notorietà dopo una chat hot con Gonzalo Higuain

23915693 10157332736278018 8255668045947804661 N

Antonella Fiordelisi nel riscaldamento pre gara al Pala De Andrè (foto dalla pagina Fb Federscherma)

Ha dato del malato al calciatore Gonzalo Higuain che in chat le avrebbe chiesto una foto del lato B poi si è scusata, ha recitato la parte della tentatrice che deve spaccare una coppia nel reality show Temptation Island, ha rifatto il seno e su Instagram ha scritto “L’avrete capito, odio i reggiseni” se mai tra il mezzo milione dei suoi follower ci fosse ancora qualcuno con dubbi a tal proposito pur non registrandosi traccia dell’indumento intimo in alcuna foto. Da qualche mese la 19enne Antonella Fiordelisi, promettente schermitrice, è abituata a far discutere, sia in tv che sul web. E succede anche quando mette da parte lo showbiz e impugna la spada per salire in pedana: per l’atleta e modella di Salerno il weekend del 25-26 novembre a Ravenna, prima prova nazionale giovani, si è concluso con un cartellino nero e una reazione piccata via social, manco a dirlo.

L’espulsione è arrivata ieri, 26 novembre, nella terza giornata di gare per intemperanze dopo una sconfitta 15-14 per entrare nelle 32. La diretta interessata racconta così i fatti: «Mi fermo nei 64 perdendo 15-14. Mi stacco dalla pedana e stavo inciampando malamente per colpa di una bottiglietta vuota che tra l’altro non era neanche mia , tiro un calcio non colpendo nessuno fortunatamente e il maestro dell’atleta avversaria, che per tutta la gara ha cercato di condizionare l’incontro con interruzioni pretestuose e continue, si rivolge all’arbitro incitandolo a darmi il cartellino nero. E l’arbitro che non aveva visto nulla asseconda questa ulteriore richiesta. Questi sono i fatti, un nero senza meritarmelo e senza offendere nessuno. L’ingiustizia non ha limiti come la frustrazione di alcuni maestri. Ma niente e nessuno riuscirà a scalfire la sportiva che c’è in me! Buona giornata a tutti quelli che mi seguono e che mi sostengono». E sono piovuti migliaia di cuoricini su Instagram a darle manforte (in seguito nel corso della giornata odierna Fiordelisi ha modificato il testo del suo post addolcendo un po’ i toni iniziali).

Differente la versione fornita da Federico Meriggi, il maestro della spadista in pedana con Fiordelisi. Anche lui si affida a Facebook: «Dopo che la bottiglietta dello scandalo mi ha colpito, è stato il maestro della avversaria a chiedere per primo (secondo quanto dettomi dall’arbitro) il cartellino nero per la propria atleta. Stupendomi. A lui sono grato perché mi ha restituito fiducia nel nostro lavoro. Ha agito nel rispetto dei valori intrinseci alla scherma. A lui va il mio profondo rispetto. Ieri grazie al suo gesto ha vinto la scherma. Mi sento di dire che quando due Maestri avversari e l’arbitro sono d’accordo, non ci sono spazi per i dubbi. Il resto? Chiacchiere da social. Come studioso di filosofia sono curioso di esperire in prima persona il fenomeno “haters”. Strabiliante. C’è gente che incita a tirarmi bottiglie di vetro. I fatti come sono accaduti saranno discussi se mai ce ne fosse il bisogno nelle opportune sedi di giustizia».

La 19enne del Club Scherma Salerno ha trascorso un paio di giorni a Ravenna raccontando, come abitudine, i suoi spostamenti con aggiornamenti costanti via Instagram: l’aperitivo in centro il sabato sera con un’amica atleta (e varie richieste dei fan sul locale dove poterle raggiungere), la notte in pigiama nell’alloggio a cercare una bottiglietta d’acqua, il risveglio domenicale per la colazione con la faccia assonnata e poi la ripartenza serata da Ravenna in autostrada annunciando già l’impegno su un set fotografico per oggi. In pedana è salita per due giorni consecutivi, non solo domenica ma già anche sabato: l’atleta infatti oltre alla spada da qualche tempo ha cominciato anche a tirare di sciabola.

Per i media è ormai ufficialmente ribattezza la sexy spadista, titolo che non pare dispiacerle. Frequenti le ospitate della campana sul piccolo schermo: dal quiz “Avanti un altro” alla “Domenica Sportiva”. La sua vita – tra sport, moda e tv – è in buona sostanza un live costante, quando non è in televisione è via web (le foto di questa pagina vengono dai suoi profili Facebok o Instagram). E molti dei fan apprezzano la sua disponibilità nel rispondere ai commenti, con autoironia e battuta sempre pronta anche quando la conversazione scivola sui temi più hot non si sottrae alle stoccate e risponde con malizia. La battuta sui reggiseni è solo un esempio ma ha giocato altrettanto con emoticon e risate quando qualcuno ha cominciato a sottolineare l’improvvisa esplosione delle sue forme. Insomma, una volta conquistata la notorietà grazie all’affaire con l’attaccante della Juventus, non è più scesa dalla cresta dell’onda.

La tre giorni ravennate va in archivio con un record: 1.106 atleti under20 iscritti. Un numero record che supera quello registrato lo scorso anno, quando a gareggiare al Pala De Andrè furono in 1.039. Un 4 percento in più di preiscritti alla gara d’esordio stagionale, che diventa un 13 percento d’incremento se si confrontano i numeri di presenza con quelli del 2015 quando la Prima Prova Giovani si svolse a Salsomaggiore Terme ed a salire in pedana furono 988.

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20