Corsica o Guatemala per il processo Cagnoni?

Corsica o Guatemala? È questa l’alternativa offerta in aula, con la solita elegante ironia, dall’avvocato Giovanni Scudellari (legale della famiglia della vittima Giulia Ballestri, tra le parti civili) alla difesa dell’imputato Matteo Cagnoni che ha chiesto il trasferimento del processo per omicidio da Ravenna a un’altra sede in cui giudici e testimoni non siano stati raggiunti da «una campagna stampa dei quotidiani locali che hanno rappresentato il nostro assistito come unico colpevole influenzando la serenità di giudizio». Ma nel 2017, e da qualche anno, è in voga tra la popolazione di varia estrazione sociale uno strumento chiamato internet. Che raggiunge qualunque punto d’Italia in cui si potrà eventualmente trasferire il dibattimento. Allora se il collegio difensivo è alla ricerca di persone che non abbiano avuto notizie delle indagini preliminari e non vengano colti dalla curiosità di andarle a recuperare, sarà il caso di fare casting tra chi non ha un computer, non ha uno smartphone, non passa davanti alla tv, non sfoglia un giornale al bar. Tenendo a mente infatti che la vicenda è stata riportata anche da testate nazionali. Ma gli avvocati di Cagnoni sostengono che fuori da Ravenna si potrà fare il processo con tranquillità perché i media cattivi sono stati solo i due quotidiani cittadini mentre la stampa nazionale ha fatto le cose perbene. Ora sarebbe facile lasciare il cerino in mano a Resto del Carlino e Corriere Romagna – che hanno spalle larghe, penne capaci, poca simpatia per le testate online e nessun bisogno di difese d’ufficio – ma per dovere di cronaca vanno ricordate ai lettori che sui giornali, quelli sotto accusa come altri, non sono mancate le paginate di inchiostro e foto con le tesi della difesa, ad esempio quando il medico ha scritto lettere dal carcere o quando qualcuno vicino all’indagato ci ha messo la faccia. E se i giudici avessero letto solo quelle edizioni, come si è chiesto ancora Scudellari, la serenità di giudizio sarebbe pregiudicata a favore di chi?

leggi gli altri Bomboloni