Prete compra sul web una stufa per la parrocchia, ma era una truffa

Dopo il bonifico, il sacerdote non è più riuscito a mettersi in contatto con il venditore e non ha ricevuto la merce. Il responsabile individuato dalla Mobile: è un pluripregiudicato di Pescara

Preti Pedo 2Aveva acquistato on line sul sito di annunci Subito.it una stufa a pellet da mille euro per la propria parrocchia. Ma dopo aver effettuato un bonifico su un conto corrente associato a una carta di credito prepagata, non è più riuscito a contattare il venditore e della stufa nessuna notizia. A finire truffato, questa volta, un sacerdote del Ravennate, che ha poi presentato puntualmente denuncia in questura.

Gli agenti della Squadra mobile della polizia di Stato sono riusciti a risalire al responabile incrociando i vari dati a disposizione. Si tratta di una sorta di truffatore seriale, un 35enne pluripregiudicato residente a Pescara, indagato ora in stato di libertà per truffa aggravata, sostituzione di persona, uso di atto falso e falsità materiale.

FAMILA MRT 03 – 09 12 20
ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20