Container dalla Cina al porto: sequestrate 500 lampade cattura insetti pericolose

Nei guai la società importatrice, che non è riuscita a fornire la documentazione adeguata

Foto GdF DoganaSequestrate 500 lampade per la cattura degli insetti (e 40 pezzi di ricambio) al porto di Ravenna.

Si trovavano in un container proveniente dalla Cina, dentro a 102 scatole di cartone, controllato dai militari della 2a Compagnia della Guardia di Finanza e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane.

Sebbene gli apparecchi fossero stati marcati “CE”, l’importatore (una società di Forlì) ha fornito ai militari una documentazione tecnica incompleta e “non idonea ad attestare la conformità rispetto agli standard comunitari di sicurezza previsti per i prodotti elettrici”.

A specifica richiesta di integrare il carteggio, lo stesso imprenditore ha dichiarato di non essere in possesso di altra documentazione e pertanto l’intera partita di merce, da ritenersi potenzialmente pericolosa in quanto non testata da alcun ente certificatore comunitario, è stata sequestrata.

L’importatore forlivese dovrà ora rispondere – scrivono i finanzieri in una nota inviata alla stampa – di falsità ideologica dei documenti presentati in Dogana, del tentativo di frode in commercio e dell’apposizione di segni mendaci sui prodotti (il falso marchio “CE”).

CENTRALE LATTE CESENA BILLB 03 – 16 05 20
ASCOM CONFCOMMERCIO BILLB 29 04 – 13 05 21
RAVENNANTICA MOSTRE TAMO BILLB TOP 08 04 – 30 06 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 05 21
EROSANTEROS POLIS – HOME E CULT BILLB TOP – 01 – 16 05 21