Le note paradisiache di Valentin Silvestrov ispirate alla Commedia

Il 9 luglio, a S. Apollinare in Classe inedita partitura dantesca del compositore ucraino con il Coro da camera di Kiev

Valentin Silvestrov

Il pianista e compositore Valentin Silvestrov

«La musica è, prima di tutto, un canto; è il mondo che canta se stesso»: un’immagine, quella utilizzata da Valentin Silvestrov, prossima a quel principio di “armonia delle sfere” che vuole l’universo produrre una musica dolcissima, ineffabile – di questa musica è pervaso anche il Paradiso di Dante, alla cui luminosa evanescenza il compositore ucraino dà voce con O luce etterna.

La prima assoluta di questa nuova composizione è in programma venerdì 9 luglio, alle 21.30, nella Basilica di Sant’Apollinare in Classe, fulgida di mosaici: qui il Coro da camera di Kiev diretto da Mykola Hobdych – che aprirà il concerto con la prima di un’altra pagina di Silvestrov, In Memoriam – porterà a compimento il trittico di nuove musiche ispirate alle cantiche della Commedia che Ravenna Festival ha commissionato a compositori contemporanei per il VII centenario.

Coro Di Kyev1111

Il coro da camera di Kiev

Al centro dei dieci quadri di O luce etterna, anche un testo poetico del poeta Taras Ševčenko; ci sono infatti due stelle polari nel cielo poetico di Valentin Silvestrov, voci lontane nel tempo e nello spazio, ma entrambe capaci di fondare una nuova lingua: Dante, settecento anni fa, ha fondato la poesia italiana, Ševčenko, in pieno Ottocento, ha dato vita alla letteratura ucraina moderna.

L’inclusione nel programma di non una ma ben due prime assolute fa del concerto a Sant’Apollinare una straordinaria occasione per contemplare la bellezza sospesa nel tempo di cui è infusa la scrittura di Silvestrov, nato a Kiev nel 1937. Dal suo periodo di silenzio e meditazione, seguito alle radicali e iconoclaste sperimentazioni degli anni Sessanta, è fiorito un nuovo linguaggio, capace di guardare al passato senza essere passatista e di riabbracciare la melodia; una scelta che fa di Silvestrov un “Romantico d’avanguardia”, tra intuizioni folgoranti, tensione melodica, reminiscenze mahleriane e delicatissime architetture.

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
CENTRALE LATTE CESENA BILLB 25 – 31 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 11 21