Bandi turismo contestati, l’assessore: «Gare nazionali e commissioni qualificate»

I chiarimenti di Costantini dopo le polemiche per l’aggiudicazione di due concorsi da quasi 90mila euro a due società di una coppia di imprenditori vicini al Pd nella campagna elettorale. Ancarani (Forza Italia): «Come si spiega che a dicembre qualcuno aveva già indovinato l’esito?»

Alberto Ancarani e Giacomo Costantini

L’assessore comunale al Turismo, Giacomo Costantini, replica alle critiche sollevate dal movimento civico Cambierà a proposito dell’aggiudicazione di due bandi pubblici per un totale di circa 90mila euro a due società riconducibili alla coppia di imprenditori Lidia Marongiu e Beppe Giaccardi, pubblicamente vicini al Pd nel corso della campagna elettorale del 2016.

Riportiamo il testo diffuso dall’ufficio stampa di Palazzo Merlato e firmato da Costantini: «Per entrambe le gare, al fine di garantire la massima partecipazione, sono state scelte procedure estese su tutto il territorio nazionale. Per la gara di analisi reputazionale dei lidi si è operato attraverso indagine di mercato e successivo invito alla procedura negoziata, non essendo la tipologia di questo servizio ricompresa nel catalogo del Mepa (Mercato elettronico della Pubblica amministrazione). Per la gara sulla “Strategia di comunicazione della destinazione Ravenna” si è proceduto attraverso una richiesta di offerta sul Mepa rivolta a tutti gli operatori economici iscritti al capitolo inerente (oltre 4.000 imprese). Per le basi d’asta delle due gare avremmo potuto aggiudicare direttamente, nel caso della procedura sui lidi; oppure invitare direttamente almeno 5 operatori economici, per la procedura relativa alla “Strategia di comunicazione della destinazione Ravenna”. Abbiamo quindi scelto la massima apertura affinché potessero giungere le più numerose e migliori proposte. Per assicurare poi una valutazione ancor più qualificata dei progetti, si è scelto di prevedere all’interno delle due commissioni giudicatrici dei commissari esterni: due docenti universitari (uno per ognuna delle due commissioni) la cui alta qualifica professionale è strettamente correlata alle richieste dei bandi. Ogni commissione era composta da persone diverse. Con questo passo ci stiamo dotando di strumenti utili per migliorare la proposta turistica della nostra città, settore fondamentale per noi e che ci coinvolge tutti. Per questo avrò il piacere di presentare al più presto i due progetti vincitori in occasione di una iniziativa pubblica, magari già con le prime informazioni sulla reputazione della nostra città come destinazione turistica».

FAMILA MRT2 9 – 15 07 20

Il caso è esploso perché la consigliera comunale Samantha Tardi (Cambierà) ha reso noto che a dicembre aveva inviato a se stessa una email certificata in cui già si diceva sicura di chi avrebbe poi vinto le gare. La circostanza viene ora ripresa da Alberto Ancarani, consigliere comunale di Forza Italia, con un question time al sindaco: «Per il bando riguardante la strategia di comunicazione sono sopraggiunte 24 offerte, di cui 3 non accettate per errori formali, per un totale di 21 opzioni di scelta, mentre per il bando relativo ad un’analisi reputazionale online dei 9 lidi ravennati hanno risposto 16 aziende, con un avanzo di 7 opzioni di scelta. Qualora il sindaco non sia convinto delle doti soprannaturali della collega Tardi, gli sovvengono altre spiegazioni per gli esiti fortunati delle ipotesi di vittoria dei vari bandi da ella in anticipo formulate?».

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 07 20
SAFARI RAVENNA BILLB 09 – 15 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20
BEAUTIFUL LINE BILLB MID 10 – 30 07 20
COFARI HOME LEAD MID2 10 – 16 07 20